Zaini e fardello dei soldati

Zaini e fardello dei soldati. Il carico del singolo soldato era gravoso nei tempi migliori. Le truppe britanniche trasportavano fino a sessanta libbre di equipaggiamento e il carico abituale di un soldato continentale era di circa quaranta o cinquanta libbre. L'equipaggiamento standard della campagna consisteva in un moschetto, custodia per cartucce, da quaranta a sessanta cartucce, baionetta e carrozza, bisaccia con razioni di pane e carne da due a quattro giorni (la razione di un giorno pesava circa due libbre e un quarto), mensa, coperta e uno zaino o una fionda per coperta contenente indumenti extra e altre necessità personali. Ciascuna mensa di cinque o sei uomini condivideva un bollitore da campo di latta o lamiera e una ciotola di legno, insieme a uno o più tomahawk o accette. I pali delle tende venivano trasportati solo raramente, mai i tentativi.

Lo zaino standard britannico consisteva in due grandi tasche, con un piccolo involucro a fessura in mezzo, sospeso da due spallacci. L'esercito continentale ha copiato quel disegno, ma ha utilizzato anche altri stili. Il produttore di una cinghia singola, "nuovo zaino e bisaccia inventato" nel febbraio 1776 affermò che era stata adottata dalle truppe della Pennsylvania, del New Jersey e della Virginia. Se è vero, il modello probabilmente ha visto solo un servizio limitato. Un ritorno dell'esercito continentale del 1781 elencava 10,350 zaini di lino (dipinti e non dipinti) e 323 fatti di "pelle di capra"; l'esercito britannico ha utilizzato più spesso quest'ultimo materiale.

Le forze britanniche portavano spesso imbracature per coperte (tumplines), costituite da una coperta arrotolata e legata attorno a una singola cinghia di lino tessuta, appesa su una spalla. Nel 1777, ai soldati del quarantesimo reggimento fu consegnato un portafoglio di lino, posto all'interno per contenere i loro averi. Il capitano William Leslie del diciassettesimo reggimento annotò nel 1776: "Il mio intero stock consiste di due camicie, 2 di scarpe, 2 fazzoletti metà dei quali uso, l'altra metà la porto nella mia coperta, come un pacco di venditori ambulanti" "Paths of Glory" del capitano William Leslie, "p. 63).

I rotoli di coperta, molto usati nella guerra civile americana (1861–1865), hanno visto un certo uso nella Rivoluzione. J. Hector St. John de Crèvecoeur ha descritto "sei miliziani con coperte linsey-woolsey legate dalla spalla destra al braccio sinistro" (St. John de Crèvecoeur, Lettere, p. 488).

Bibliografia

Cohen, Sheldon. "Paths of Glory" del capitano William Leslie. " Storia del New Jersey 108 (1990): 55-81.

San Giovanni de Crevecoeur, J. Hector. Lettere da un contadino americano e schizzi dell'America del diciottesimo secolo. A cura di Albert E. Stone. New York: Viking Penguin, 1986.