York, regno di

York, regno di. Il regno vichingo di York ha attirato grande attenzione da quando gli scavi di Coppergate hanno rivelato così tanto su Jorvik e sui suoi abitanti. La York post-romana era nel regno di Deira, rilevata nel 655 dal suo vicino settentrionale Bernicia per formare il regno di Northumbria. Nell'867 York fu sequestrata da predoni danesi del regno vichingo di Dublino, guidati da Ivarr e suo fratello Halfdan. Tenere la nuova conquista non è stato facile. Halfdan fu ucciso in Irlanda nell'877 cercando di far valere la sua pretesa a Dublino. Halfdan II, che deteneva il regno nel 910, fu ucciso a Tettenhall nello Staffordshire combattendo contro Edoardo il Vecchio. Il successivo sovrano di York, Ragnall, nipote di Ivarr, si sottomise a Edward nel 920. Gli ultimi decenni del regno furono caotici. La sovranità dell'Inghilterra sembra essere durata da quando il successore di Ragnall Sihtric era sposato con una sorella di Athelstan, che prese il controllo del regno alla morte di Sihtric nel 927, scoprendo il fratello di Sihtric Guthfrith e governandolo fino al 939. Il figlio di Guthfrith Olaf riconquistò York ma morì poco dopo . Il figlio di Sihtric, Olaf, non poteva tenerlo. Dal 944 i re d'Inghilterra ripresero il potere fino al 947 quando Erik Bloodaxe, l'ultimo degli York Vikings, stabilì un governo traballante. Fu ucciso a Stainmore nel 954, forse in fuga a Dublino. D'ora in poi il regno fece parte dell'Inghilterra, sotto Edred ed Eadwig. La relativa prosperità di Jorvik - il suo intenso commercio internazionale, i fiorenti laboratori e le zecche ben consolidate - è forse un avvertimento a non giudicare esclusivamente dalle cronache, che tendono a registrare morte, distruzione e disastro, piuttosto che progressi pacifici. Gli arcivescovi di York, in particolare Wulfhere e Wulfstan, sembrano almeno essersi adattati al dominio vichingo, forse per evitare che la regione cadesse all'inglese meridionale.

JA Cannon