Yaropolk e

(† 980), figlio di Svyatoslav e nipote di Igor e Olga; quarto gran principe di Kiev.

La data di nascita di Yaropolk Svyatoslavich è sconosciuta, ma il Cronaca primaria riferisce che nel 968 lui ei suoi due fratelli erano sotto la cura di Olga. Nel 970 il loro padre Svyatoslav diede Kiev a Yaropolk, le terre di Derevlyane a Oleg e Novgorod (dopo che Yaropolk e Oleg lo rifiutarono) al loro fratellastro Vladimir. Yaropolk sposò una donna greca, un'ex suora che Svyatoslav aveva fatto prigioniera. Nel 973, dopo la morte di suo padre, Yaropolk divenne il gran principe di Kiev. Nel 977, dopo che Oleg uccise il figlio del comandante di Yaropolk Sveneld durante una battuta di caccia, Yaropolk vendicò la sua morte attaccando Oleg. Quest'ultimo è morto in battaglia e Yaropolk si è appropriato del suo dominio. Quando Vladimir venne a sapere del destino di Oleg, temette per la propria vita e fuggì in Scandinavia per chiedere aiuto ai Varanghi. Yaropolk quindi nominò il suo uomo a Novgorod e divenne l'unico sovrano in tutta la Rus. Nel 980 Vladimir tornò a Novgorod e attaccò Yaropolk perché quest'ultimo aveva ucciso Oleg e si era rifiutato di dividere il dominio di Oleg con lui. L'11 giugno 980, gli uomini di Vladimir uccisero a tradimento Yaropolk. Vladimir quindi prese per sé la moglie incinta di Yaropolk e diede alla luce Svyatopolk, che in seguito avrebbe fatto uccidere i figli di Vladimir Boris e Gleb. Nel 1044 il figlio di Vladimir, Yaroslav "il Saggio", riesumò i corpi di Yaropolk e Oleg, li battezzò e li seppellì nella Chiesa della Madre di Dio (la Chiesa delle Decime) a Kiev.