Wright, harry (1835-1895)

Primo giocatore professionista di baseball

Harry Wright è nato a Sheffield, in Inghilterra. Suo padre, un giocatore professionista di cricket, si trasferì con la famiglia negli Stati Uniti dopo la nascita di Harry. All'età di vent'anni, Wright, seguendo il modello di suo padre, giocava per il Saint George Cricket Club di Hoboken, nel New Jersey, ma si divertiva anche a giocare a baseball e nel 1858 si unì alla squadra di baseball di Hoboken Knickerbockers, giocando a outfield.

Giocato esclusivamente da dilettanti fino a dopo la guerra civile, il baseball aveva la reputazione di sport per gentiluomini ed era molto popolare. I giocatori d'azzardo professionisti sono stati pronti a vedere le opportunità di scommessa e spesso hanno organizzato per i giocatori esperti al loro servizio che giocassero per squadre che attiravano l'azione di scommesse. Il baseball amatoriale stava già diventando uno sport da soldi.

Dopo la guerra Harry Wright, un gioielliere di mestiere, si recò a Cincinnati con l'intenzione di formare una squadra di cricket professionale. Il baseball offrì un'opportunità migliore e nel 1868 divenne il manager dei Red Stockings, una delle due squadre della città. Wright decise di abbandonare la finzione del dilettantismo nello sport e annunciò nel 1869 che avrebbe pagato i suoi giocatori. Wright si è pagato $ 1,200 come allenatore e difensore centrale; ha pagato suo fratello George, il migliore interbase all'inizio dell'era del gioco, $ 1,400. La maggior parte dei clienti abituali guadagnava $ 800 e i sostituti venivano pagati $ 600. Quell'anno i Red Stockings hanno vinto tutte le loro sessantasei partite tranne una, che si è conclusa con un pareggio quando la squadra avversaria ha lasciato. Hanno viaggiato per più di dodicimila miglia per giocare ai loro giochi e hanno attirato più di duecentomila spettatori, che spesso pagavano 50 centesimi per vedere una partita. L'esibizione delle calze rosse era un argomento convincente per la professionalità nello sport e nel 1871 c'erano abbastanza squadre per formare la National Association of Baseball Clubs. Ma i fan della città natale di Cincinnati non erano di supporto. La squadra si piegò nel 1870 e Wright si trasferì a Boston, dove trascorse le successive undici stagioni. A Boston vinse i gagliardetti della National Association ogni anno dal 1872 al 1875 e nel 1876 organizzò il primo tour in Inghilterra da parte di una squadra di baseball americana.

Nel 1881 Wright si unì alla squadra di baseball della Providence e nel 1883 si trasferì a Filadelfia, la squadra che gestì fino al suo pensionamento dieci anni dopo. Wright morì nel 1895 e fu eletto alla Baseball Hall of Fame nel 1953. Tra i successi elencati nella sua citazione c'era l'impresa di colpire sette fuoricampo in una partita a Newport, Kentucky, nel 1867.

Fonte

"Il primo professionista del baseball" in I 50 grandi pionieri dell'industria americana dagli editori di News Front Year (New York; Maplewood, NJ; e Chicago: C S. Hammond, 1964), pagg. 59-63.