Woolsey, abby (1828-1893)

Pioniere nell'assistenza infermieristica professionale

Contesto familiare. Nel 1828 Abby Woolsey nacque in una famiglia di classe superiore che comprendeva otto figli, sette dei quali femmine. Lei e i suoi fratelli hanno trascorso la maggior parte della loro adolescenza a New York City. I Woolseys presero un ruolo attivo negli affari sociali e Abby ei suoi fratelli si impegnarono in molte attività di chiesa e di riforma. Abby mostrò forti sentimenti abolizionisti negli anni 1840 e 1850, soprattutto dopo aver partecipato a un'asta di schiavi mentre era in visita a Charleston, nella Carolina del Sud, nel 1859. Sostenne anche i movimenti per i diritti della donna e la temperanza. Il suo contributo più significativo alla riforma, tuttavia, è venuto dal suo lavoro nel campo dell'assistenza infermieristica.

La guerra civile. Durante la Guerra Civile, Abby e le sue sorelle Georgeanna ed Eliza divennero membri attivi della Woman's Central Association of Relief, organizzata a New York nel 1861 per fornire conforto materiale ai soldati malati e feriti. L'associazione ha inviato Georgeanna ed Eliza agli ospedali federali come infermiere; Abby è rimasta a New York, lavorando a tempo pieno con l'organizzazione aiutando a coordinare la raccolta e la distribuzione di vestiti, biancheria da letto e cibo. Alcuni dei beni sono stati donati, mentre altri sono stati acquistati dall'Associazione Centrale delle Donne. Woolsey usava spesso i suoi soldi per comprare provviste e, come altre donne, spesso cuciva vestiti da mandare al fronte.

Presbyterian Hospital di New York. Dopo la guerra Woolsey ha lavorato con chiese e altre organizzazioni per promuovere la riforma sociale. Nel 1872 il Presbyterian Hospital aprì a New York City, accogliendo i pazienti "indipendentemente dal credo, dalla nazionalità o dal colore". Il consiglio di amministrazione dell'ospedale ha scelto Jane Woolsey come "direttrice" della nuova istituzione; Jane, consapevole delle capacità organizzative superiori di sua sorella, fece in modo che Abby fosse nominata "impiegata sostitutiva". La posizione di Abby le ha consentito di dirigere le attività ospedaliere in assenza di Jane e le due donne hanno lavorato insieme per ottenere un'amministrazione ospedaliera efficiente e ordinata. Jane si dimise dalla carica di direttore nel 1876 a causa delle cattive condizioni di salute e delle continue obiezioni di alcuni medici maschi a una donna che occupava una tale posizione di autorità; Abby ha consegnato le sue dimissioni allo stesso tempo.

Gli inizi dell'assistenza infermieristica professionale. Negli anni in cui Abby Woolsey ha lavorato al Presbyterian Hospital, si è occupata anche di altri movimenti di riforma sociale. Nel gennaio 1872, si unì a un gruppo di donne della classe superiore nella fondazione della New York State Charities Aid Association. Gli obiettivi dichiarati dell'organizzazione riflettono sia un impulso umanitario che il desiderio di promuovere l'ordine sociale:

1 °. Promuovere un interesse pubblico attivo nelle istituzioni statali di beneficenza pubblica di NewYork in vista del miglioramento fisico, mentale e morale dei loro poveri detenuti; 2d. Per rendere più efficiente l'attuale sistema dei poveri e per realizzare le riforme che possono essere in accordo con le visioni più illuminate del cristianesimo, della scienza e della filantropia.

L'associazione nominò un comitato in visita di settantotto "cittadini influenti e benevoli di New York", incluso Woolsey, per ispezionare le condizioni del Bellevue Hospital di New York, che era stato istituito come ospizio nel 1658. Nelle sue frequenti visite all'ospedale il comitato ha osservato che i reparti erano antigienici e che le infermiere erano "in numero inadeguato, quasi tutte analfabete, alcune immorali e altre intemperanti".

Riforma infermieristica. Per rimediare alle condizioni riscontrate in ospedale, i membri del comitato in visita di Bellevue raccomandarono l'istituzione di una scuola per infermieri. La scuola sarebbe stata associata all'ospedale, un modello stabilito da Florence Nightingale in Inghilterra. Woolsey è stato scelto per redigere il piano di organizzazione della Bellevue Training School for Nurses. Attingendo fortemente alle idee di Nightingale, ha proposto un'amministrazione composta da un sovrintendente, infermiere capo e insegnanti; Gli studenti infermieri "accettabili" della classe media dovrebbero essere cercati e forniti di alloggi adeguati. Gli studenti dovrebbero essere formati non solo come infermieri ma anche come insegnanti, ha sottolineato Woolsey: "i laureati dovrebbero sentire che ovunque vadano, devono portare con sé lo spirito della scuola, e che la formazione può continuare in ogni reparto ospedaliero dove un viene trovato un capo infermiere competente. " La Bellevue Training School for Nurses aprì i battenti il ​​1 ° maggio 1873. Lo schema organizzativo di Woolsey, che divenne noto come il Piano Bellevue, divenne un modello per altre scuole per infermieri negli Stati Uniti e in Canada. Woolsey continuò a lavorare con la New York State Charities Aid Association e il Bellevue Hospital per tutti gli anni 1870 e 1880. Morì nel 1893.

Fonte

Anne L. Austin, Le Woolsey Sisters di New York: il coinvolgimento di una famiglia nella guerra civile e una nuova professione, 1860-1900 (Philadelphia: American Philosophical Society, 1971).