William ferguson massey

William Ferguson Massey (1856-1925) era un leader politico e primo ministro della Nuova Zelanda. Il suo talento per l'amministrazione ha visto il suo paese durante la prima guerra mondiale e ha portato la Nuova Zelanda alla ripresa economica.

William Ferguson Massey nacque nel villaggio di Limavady, a poche miglia da Londonderry, in Irlanda, il 26 marzo 1856. Nel 1870 seguì il padre in Nuova Zelanda, dove acquisì esperienza agricola e nel 1890 si era stabilito vicino ad Auckland come piccolo agricoltore. Si dedicò alla politica come portavoce dei piccoli agricoltori e fu eletto in Parlamento nel 1894. Per 18 anni sedette sui banchi dell'opposizione con i conservatori indipendenti e fu eletto leader dell'opposizione nel settembre 1903. Nel febbraio 1909 annunciò che il suo partito avrebbe d'ora in poi conosciuto come il partito riformista, e nel 1912 emerse dalla confusione politica per formare un governo, pur mancando di una netta maggioranza di seggi, e rimase in carica fino alla sua morte 13 anni dopo.

Durante la prima guerra mondiale Massey ha mostrato la sua capacità di organizzare il paese per la crisi. Nell'agosto 1915 guidò il partito riformista in una coalizione con il partito liberale sotto Sir Joseph Ward, lasciando una piccola minoranza laburista come opposizione. Sia Ward che Massey andarono in Inghilterra due volte per partecipare alle riunioni del Gabinetto di guerra imperiale, e dopo la guerra Massey rappresentò la Nuova Zelanda alla conferenza di pace.

Massey non ha lavorato facilmente con Ward, che era ministro delle finanze e non incline ad accettare un ruolo subordinato, e nel 1919 la coalizione è stata sciolta. Alle elezioni di dicembre il partito riformista ha ottenuto una maggioranza sostanziale e Massey ha potuto per la prima volta governare senza manovrare tra gli altri partiti. Ha mantenuto la sua maggioranza nelle elezioni del 1922. Nel 1923 è stato in grado di effettuare grandi riduzioni dell'imposta sul reddito e un ritorno al penny affrancatura, ma la sua salute stava peggiorando, e morì a Wellington il 10 maggio 1925, appena prima delle elezioni in cui il suo partito avrebbe trionfato ancora una volta.

Massey era un uomo robusto con un aspetto casalingo ed era un oratore efficace, anche se duro e verboso. Era devoto alla politica ed era per certi versi testardo e di vedute ristrette, ma dava l'impressione di sincerità, era rispettato dai suoi avversari ed era ammirato per il suo coraggio, tenacia e acume politico.

Ulteriori letture

Per informazioni sulla carriera di Massey, vedere LC Webb, Rise of the Reform Party (1928) e WD Bell, Sir Francis Bell (1937). Vedi anche JC Beaglehole, Nuova Zelanda: una breve storia (1936); AH Reed, La storia della Nuova Zelanda (1955); e Keith Sinclair, Una storia della Nuova Zelanda (1959; rev. Ed. 1969). Informazioni sulla politica della Nuova Zelanda possono essere trovate in RS Milne, Partiti politici in Nuova Zelanda (1966). □