Wickes, Lambert

Wickes, Lambert. (1742? –1777). Ufficiale navale continentale. Maryland. Nato a Eastern Neck Island, nel Maryland, forse nel 1742, Wickes andò per mare presto nella sua vita. Nel 1769 era diventato il capitano di una nave e nel 1774 era proprietario parziale di una nave, la Nettuno. Mentre era a Londra, nel dicembre di quell'anno, scoprì che la sua nave trasportava il tè. Ordinò di rimandarlo e salpò per l'America. La nave che ha preso la sua partita, la Peggy Stewart, è stato bruciato insieme al suo tè quando è arrivato ad Annapolis.

La coraggiosa devozione di Wickes alla causa dei patrioti e la sua conoscenza con Robert Morris furono fattori nel suo prendere il comando della nave armata continentale Rappresaglia (diciotto cannoni) nel marzo 1776. Il 3 luglio salpò da Cape May dopo un duro scontro in cui fu ucciso suo fratello Richard, e il 27 luglio apparve al largo della Martinica dopo aver inviato tre premi a Filadelfia. Sconfiggere HMS Squalo fuori dal porto di St. Pierre, la prima battaglia navale americana in acque straniere, Wickes raggiunse Filadelfia in settembre con un prezioso carico di polvere, cinquecento moschetti e indumenti. Salpò segretamente da Filadelfia il 26 ottobre con a bordo Benjamin Franklin e raggiunse la Francia il 28 novembre, dopo aver vinto due premi inglesi durante il viaggio. Nel gennaio 1777 ha vinto cinque premi britannici nella Manica.

In aprile i commissari americani a Parigi lo misero al comando di una piccola forza composta dalla sua nave e da quelle dei capitani Henry Johnson e Samuel Nicholson. Agli ordini di Franklin e Deane di effettuare una crociera nel Mare d'Irlanda, Wickes salpò dalla Francia il 28 maggio. Girando intorno all'Irlanda, i capitani entrarono nel Canale d'Irlanda da nord, catturarono diciotto piccoli mercantili (otto furono tenuti come premi, il resto distrutto) e fuggirono attraverso le forze britanniche a guardia dell'estremità meridionale del canale. Quando quasi tornarono in Francia, i predoni americani avvistarono un'enorme nave da guerra nemica che si rivelò essere la Burford (settantaquattro pistole). Wickes fece segno a Johnson, Nicholson e ai premi che li accompagnavano di disperdersi e volare per sicurezza mentre cercava di scappare dalla nave più veloce e più pesantemente armata della linea. L'inseguimento iniziò poco prima di mezzogiorno del 27 giugno 1777 e il Rappresaglia è riuscito a tenersi appena fuori portata fino alle 7:XNUMX, quando il Burford si è avvicinato abbastanza da far cadere il colpo di pistola sul ponte. Wickes gettò a mare tutti i suoi cannoni e le sue girelle e corse via dagli inglesi.

Lord Stormont protestò così energicamente con il governo francese per aver permesso alle navi americane di usare i loro porti che Wickes fu detenuto a St. Malo fino al 14 settembre, quando salpò per l'America. La sua nave affondò al largo delle rive di Terranova il 1 ° ottobre 1777 durante una forte tempesta e solo il cuoco sopravvisse.