Vescovo, maurice

29 Maggio 1944
October 19, 1983

Maurice Bishop è nato ad Aruba, nelle Antille Olandesi, ultimo figlio e unico figlio di tre figli nati da Grenadians Rupert e Alimenta La Grenade Bishop. Nel 1951 i vescovi tornarono a Grenada in fermento politico, in gran parte a causa della concessione del suffragio universale per adulti quell'anno. La famiglia si stabilì a Saint George's, la capitale di Grenada, dove Rupert gestiva una serie di piccole imprese di successo.

Maurice frequentò la Wesley Hall Primary School e la Saint George's Roman Catholic Primary School, dove nel 1957 vinse una borsa di studio al Presentation Brothers College. Lì eccelleva in inglese, storia e letteratura e divenne un avido seguace del movimento anticoloniale internazionale. Nel 1962 Bishop ricevette la medaglia del preside per il discorso in pubblico.

Nel 1963 Bishop partì per l'Inghilterra, dove studiò legge all'Holborn College dell'Università di Londra. Fu coinvolto nella politica studentesca radicale, servendo come presidente della Società degli studenti dell'India occidentale e aderendo alla Campagna contro la discriminazione razziale. Ha anche co-fondato una clinica di assistenza legale per la comunità dell'India occidentale di Londra. Nel 1969 ha completato la sua formazione legale presso Grey's Inn ed è tornato a Grenada nel 1970.

Bishop si immerse nella politica locale e partecipò a tutti i livelli di opposizione al governo di Eric Gairy sia prima che dopo l'indipendenza di Grenada nel 1974. Nel 1973 il Bishop's Movement for Assemblies of the People (MAP) si fuse con il Joint Endeavor for Welfare, Education and Liberation (JEWEL ) per formare il New JEWEL Movement (NJM) e l'Esercito di liberazione nazionale (NLA), la sua ala militare segreta. Bishop e altri leader del NJM sono stati spesso vittime di violenza politica sponsorizzata dallo stato.

Nel 1976 Bishop fu eletto all'assemblea di Grenada come membro dell'Alleanza popolare. Il 13 marzo 1979, è stato uno dei principali rivoluzionari che hanno rovesciato il governo di Gairy e divenne il capo del governo rivoluzionario popolare di Grenada (PRG). Il governo di Bishop ha sviluppato strette relazioni diplomatiche con Cuba, Nicaragua, Giamaica (sotto Michael Manley), l'Unione Sovietica e l'Europa orientale. Nella stessa Grenada, il suo governo marxista dottrinario ha sperimentato innovazioni nella democrazia partecipativa che erano diverse dal modello in stile Westminster a cui sono stati socializzati i Caraibi anglofoni.

Nel 1983, tuttavia, il conflitto intestino all'interno del governo rivoluzionario popolare su differenze ideologiche e di altro tipo portò alla violenza aperta. Il 19 ottobre, Bishop e diversi ministri del governo a lui fedeli furono assassinati a Fort Rupert, Saint George's. Una settimana dopo, Grenada fu invasa dalle forze guidate dagli Stati Uniti per ristabilire l'ordine.

Maurice Bishop ha presieduto un episodio idealistico e senza precedenti nella storia dei Caraibi anglofoni, quando un governo eletto è stato rovesciato con metodi extracostituzionali e che, dopo aver iniziato con grandi aspettative, è finito in tragedia. Ad oggi, i resti di Bishop non sono mai stati identificati. Era una figura iconica, anche se controversa, nella Grenada contemporanea. L'autostrada che porta all'aeroporto internazionale di Point Salines, facilmente il progetto di opere pubbliche più visibile intrapreso durante i suoi quattro anni di governo, si chiama Maurice Bishop Highway.

Guarda anche Gairy, Eric; Relazioni internazionali dei Caraibi anglofoni; Nuovo movimento gioiello

Bibliografia

Brizan, George. Grenada: Island of Conflict, dagli amerindi alla rivoluzione popolare. Londra: Zed Books, 1984.

Burrowes, Reynold A. Rivoluzione e salvataggio a Grenada. New York: Greenwood Press, 1988.

Franklyn, Omowale David. Colmare le due Grenada, quella di Gairy e quella di Bishop. Saint George's, Grenada: Talented House Publications, 1999.

Istituto per l'analisi della politica estera. I documenti di Grenada: finestra sul totalitarismo. Washington, DC: Pergamon-Brassey, 1988.

Keenan Institute for Advanced Russian Studies, The Wilson Center. Grenada e politica sovietica / cubana: crisi interna e intervento USA / OCES. Boulder, Colo. E London: Westview Press, 1986.

Scoon, Paul. Survival for Service: My Experiences as Governor General of Grenada. Oxford: Macmillan Caribbean, 2003.

Searle, Chris. Grenada: la lotta contro la destabilizzazione. Londra: Writers and Readers Publishing Cooperative, 1983.

Searle, Chris. Grenada Morning: un ricordo del "Revo". Gran Bretagna: Karia Press, 1989.

Steele, Beverley A. Grenada: una storia del suo popolo. Londra: Macmillan Caribbean, 2003.

Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e Dipartimento della Difesa. Documenti di Grenada: panoramica e selezione. Washington, DC, settembre 1984.

cm jacobs (2005)