Verità, straniero

Sojourner Truth era un combattente per la libertà afroamericano e un oratore eccezionale. Un riformatore attivo, credeva di essere stata scelta da Dio per aiutare a liberare il schiavi e per aumentare lo status degli afroamericani e delle donne negli Stati Uniti.

Sojourner Truth nacque Isabella Bomefree (anche scritto Baumfree) intorno al 1797 nella tenuta di un proprietario di schiavi olandese nella contea di Ulster, New York . Poiché entrambi i suoi genitori erano schiavi, è nata in schiavitù. La sua prima lingua era l'olandese e ha parlato con un accento per tutta la vita. Nella sua prima infanzia ha assistito al dolore dei suoi genitori per la perdita di bambini che erano stati venduti. Quando aveva nove anni, la stessa Verità fu venduta, e fu venduta molte altre volte nella sua prima infanzia. Ha lavorato dal 1810 al 1827 in una famiglia di New York dove ha sposato un compagno di schiavitù di nome Thomas. Avevano almeno cinque figli, ma due figlie e un figlio furono venduti.

Inizio di una vita libera

Nel 1827 lo stato di New York approvò un atto di emancipazione, liberando i suoi schiavi. Quando il suo padrone le chiese di servire un altro anno, Truth scappò, lasciando i suoi figli a Thomas, che morì pochi anni dopo. UN Quacchero una coppia che si opponeva alla schiavitù, i Van Wageners, la accolse. Con l'aiuto di amici quaccheri fece causa con successo al suo ex proprietario per il ritorno di suo figlio Peter, che era stato venduto illegalmente a un Alabama fioriera. Mentre rimase con i Van Wagener, Truth subì una profonda conversione religiosa.

La verità si trasferì a New York City nel 1828, dove adottò le credenze religiose evangeliche (le credenze dei cristiani protestanti che diffondevano il Vangelo cristiano come si trova nel Nuovo Testamento). Ha sviluppato una fede mistica e per tutta la vita ha sentito voci e ha visto visioni. A New York iniziò a farsi una reputazione come predicatrice metodista di talento.

Lavorando con la chiesa, Truth incontrò Robert Matthews (1778–1841), un predicatore itinerante che si era dichiarato un profeta (qualcuno che parla per ispirazione divina). La verità divenne uno dei suoi seguaci nel 1832. Matthews fondò quello che chiamava un "regno", una comune religiosa in cui i seguaci di Matthews vivevano, lavoravano e praticavano insieme la loro religione. La verità era l'unico membro nero. Nel 1835 il comune crollò. Verità e Matthews sono stati accusati e poi assolti dall'omicidio di uno dei membri.

Libertà e fede

Nel 1843 una voce interiore disse a Isabella di cambiare il suo nome in Sojourner Truth ("sojourner" significa visitatore temporaneo, e diffondere "verità" era la sua missione). Ha viaggiato lungo la valle del fiume Connecticut per predicare, cantare, pregare ed evangelizzare alle adunanze del campo (riunioni religiose nelle zone di frontiera verso le quali si sarebbero recate persone provenienti da tutta la regione), nelle chiese o ovunque potesse trovare rifugio e udienza. A quel tempo un risveglio religioso nel nordest le fornì un pubblico impaziente.

Nell'inverno del 1843 Truth si trasferì alla Northampton Industrial Association, un'altra comunità utopica (una comunità fondata nel tentativo di creare una società perfetta), dove visse fino al 1846. L'associazione mirava a riformare l'economia politica, iniziando su piccola scala con la cooperativa di produzione della seta. Nella Northampton Association, Sojourner Truth viveva con persone istruite le cui principali preoccupazioni erano politiche. Lì ha incontrato importanti membri del movimento abolizionista, tra cui Frederick Douglass (1818–1895). Come risultato di questa esperienza, abolizionismo ei diritti delle donne divennero importanti per lei e cominciarono a trovare espressione nella sua predicazione. Non è mai scesa a compromessi sull'importanza di queste cause, in disaccordo con abolizionisti come Douglass, che ha sostenuto che l'uguaglianza per le donne deve prendere il secondo posto nell'importanza dell'eliminazione della schiavitù.

Autobiografia e discorsi

Nel 1850 Truth pubblicò la sua autobiografia. Si è mantenuta vendendo La narrativa della verità di Sojourner alle riunioni sui diritti delle donne per venticinque centesimi la copia. La verità è "Non sono una donna?" il discorso alla Convenzione sui diritti delle donne di Akron nel 1850 le assicurò un posto nella storia per essere stata una delle espressioni più significative del movimento abolizionista e per i diritti delle donne combinato. Quando la Verità si alzò per parlare, fu seriamente disturbata; imperterrita, fece notare che come schiava aveva provato il profondo dolore di vedersi venduti i propri figli e aveva dovuto lavorare come un uomo per tutta la vita; ha poi chiesto: "E non sono una donna?" Ha lasciato il palco tra un fragoroso applauso. La sua reputazione di brillante oratore si diffuse.

Guerra civile e diritti dei popoli liberati

A metà degli anni 1850 Truth si trasferì con le sue figlie a Battle Creek, nel Michigan, un centro di movimenti di riforma religiosi e antischiavista. Lì entrò a far parte di una comune chiamata Harmonia. Durante l'americano Guerra civile (1861–65) incontrò il presidente Abraham Lincoln (1809–1865; servito 1861–65) e ha lavorato per aiutare gli schiavi liberati di recente. Dopo la guerra, Truth ha lavorato instancabilmente per assistere gli ex schiavi. Nel 1870 inviò una petizione al Congresso, firmata da centinaia di sostenitori, chiedendo l'assegnazione di terre governative in Occidente agli ex schiavi. Sebbene il Congresso non abbia intrapreso alcuna azione sulla petizione, il suo schietto sostegno alla migrazione occidentale ha ispirato migliaia di ex schiavi a stabilire fattorie in Kansas . Ha viaggiato in tutto il Kansas e Missouri , dando discorsi motivazionali agli ex schiavi. Ha anche continuato a parlare al pubblico bianco nel nord-est, predicando il suo messaggio di un Dio amorevole e sostenendo la temperanza (astenendosi dall'alcol), Suffragio femminile (diritto di voto) e pari diritti per i neri.

Anni finali

Sojourner Truth ha continuato a viaggiare e parlare di questioni di riforma sociale finché è stata in grado. Ha ricevuto centinaia di visitatori a Battle Creek fino alla sua morte all'età di ottantasei anni nel 1883. Si dice che il suo funerale sia stato il più grande mai tenuto a Battle Creek.