Varnum, James Mitchell

Varnum, James Mitchell. (1748–1789). Generale continentale. Massachusetts-Rhode Island. Nato a Dracut, Massachusetts, il 17 dicembre 1748, Varnum entrò all'Harvard College nel 1765 e rimase fino all'aprile 1768, il suo ultimo anno, quando gli fu chiesto di andarsene dopo aver guidato una protesta contro i tutor del college. Entrò nel Rhode Island College (ora Brown University) e si laureò con lode in prima classe nel 1769. Fu ammesso al Rhode Island Bar nel 1771 e divenne rapidamente un avvocato di successo rinomato per il suo oratorio in aula. Un uomo fisicamente potente che era interessato alla ginnastica e all'esercitazione militare, fu eletto capitano delle guardie del Kent, un'unità della milizia d'élite in cui il suo amico Nathanael Greene prestava servizio come privato.

Prima dell'alba del giorno di Lexington e Concord (19 aprile 1775), Varnum fu svegliato a Dracut dalla pistola di allarme a Tewksbury, dove il messaggio di Paul Revere era stato ricevuto alle 2 del mattino. Fu nominato colonnello del Primo reggimento di Rhode Island il 3 maggio , e marciò all'assedio di Boston, dove lui e il suo reggimento prestarono servizio nell'ala destra dell'esercito in una brigata comandata da Greene, il suo ex subordinato. Varnum rialzò il reggimento, ora chiamato Ninth Continental Regiment (Rhode Island) per il 1776, e lo lasciò andare a New York, dove contribuì a erigere fortificazioni intorno a Brooklyn Heights. Il reggimento combatté nelle battaglie di Long Island, Harlem Heights (anche se Varnum era assente) e White Plains. Insoddisfatto delle sue prospettive di promozione a generale di brigata, lasciò il servizio continentale a metà dicembre dopo che l'Assemblea del Rhode Island lo nominò generale di brigata della milizia statale. Il 1 ° gennaio 1777 fu nominato colonnello della First Rhode Island per il 1777, ma fu la morte del suo rivale Daniel Hitchcock, ferito a Princeton e morto un debole più tardi, che aprì la strada alla sua promozione a generale di brigata il 21 febbraio e il suo ritorno al servizio continentale. Trascorse l'inverno reclutando e supervisionando le inoculazioni di vaiolo, ed era appena rientrato nell'esercito di Washington quando gli inglesi intrapresero le loro sconcertanti "manovre di giugno" della campagna di Filadelfia. La sua brigata delle truppe del Connecticut e del Rhode Island non fu formalmente assegnata a una divisione e non ricevette l'ordine di attaccare le forze britanniche in ritirata intorno a Brunswick il 22 giugno. Dopo aver preso parte alla battaglia di Germantown, ha mostrato eroismo personale nella difesa fallita dei forti Mercer e Mifflin.

Aveva una vista fioca di Valley Forge. "La situazione del campo è tale che, con ogni probabilità, l'esercito dovrà presto dissolversi", scrisse Greene il 12 febbraio 1778 da quel lugubre accampamento. "Non ha eguali nella storia dell'umanità stabilire quartieri invernali in un paese devastato e senza una sola rivista". Dopo aver avuto un ruolo attivo nella campagna di Monmouth, prestando servizio nella divisione di Lee, marciò sotto Lafayette per sostenere il generale John Sullivan a Newport nel luglio-agosto 1778. Nel Rhode Island sostenne che fosse sollevata un'unità afroamericana e il battaglione che era creato si è comportato bene nell'azione del 29 agosto.

All'inizio del 1779 scoppiò un ammutinamento nella brigata di Varnum. Dopo che Varnum espresse simpatia per le sue truppe non pagate, entrò in una lunga controversia con Sullivan che portò alle dimissioni di Varnum dall'esercito continentale il 5 marzo 1779. Ritornato al suo studio legale, Varnum fu nominato maggiore generale della milizia del Rhode Island nell'aprile 1779. In questa veste ha sostenuto l'esercito francese di Rochambeau in luglio e agosto 1780. È stato eletto nel maggio 1780 al Congresso continentale, in servizio nel 1780–1782 e 1786–1787. Nell'agosto 1787 Varnum, un direttore della Compagnia dell'Ohio (il cui mandato era di acquistare terre del Territorio del Nordovest ad ovest dei Sette Ranges), fu nominato giudice per il Territorio del Nordovest. Sebbene in cattive condizioni di salute, andò a cavallo a Marietta, Ohio, arrivando il 5 giugno 1788. Ha avuto un ruolo attivo nell'elaborare un codice di leggi territoriali prima della sua morte lì il 9 gennaio 1789.