Upton, emory

Upton, Emory (1838–1881), generale della guerra civile, educatore militare e riformatore. Emory Upton, nato a Batavia, New York, si laureò ottavo nella classe dell'Accademia militare degli Stati Uniti nel maggio 1861. In quattro anni, durante la guerra civile, passò da sottotenente a brevetto (temporaneo) maggiore generale. Comandando dapprima una batteria di artiglieria dell'esercito regolare e in seguito prestando servizio come capo di divisione dell'artiglieria, divenne colonnello della 121a fanteria di New York nell'ottobre 1862. Upton vinse una distinzione speciale a Spotsylvania il 10 maggio 1864 quando la sua colonna d'assalto di dodici reggimenti penetrò con successo il Confederato saliente, il dispiegamento che offre un'alternativa alle tradizionali e costose tattiche lineari; ha vinto la promozione a generale di brigata due giorni dopo. Dopo essersi ripreso da una ferita subita nel settembre 1864, Upton guidò attivamente una divisione di cavalleria alla fine della guerra.

Dopo la guerra, Upton divenne un articolato sostenitore dell'efficienza e dell'efficacia militare. Attinse alla sua vasta esperienza per iniziare revisioni sostanziali delle tattiche di fanteria, cavalleria e artiglieria dell'esercito, uno sforzo ambizioso e controverso che continuò a supervisionare mentre era comandante dei cadetti a West Point (1870-75). Protégé del generale William Tecumseh Sherman, fece un tour multinazionale di stabilimenti militari e pubblicò le sue osservazioni in The Armies of Asia and Europe (1878), in parte per suggerire modi in cui le riforme organizzative e del personale potrebbero creare un USA più professionale esercito.

In qualità di sovrintendente della Artillery School di Fort Monroe (1877-80), Upton introdusse l'addestramento combinato alle armi e studi di casi basati sulla teoria per aggiungere rigore intellettuale al suo limitato curriculum pratico. La sua istituzione divenne il modello per l'istruzione avanzata degli ufficiali in tutto l'esercito. Anni dopo che Upton si suicidò nel marzo 1881 (le ragioni per le quali rimangono incerte) il segretario alla guerra riformista Elihu Root pubblicò l'opera più duratura di Upton, The Military Policy of the United States (1904), un trattato che sfidava le nozioni contemporanee di "minuteman". tradizione ”, sostenendo invece che un esercito professionale, guidato da uno Stato maggiore, sia il fondamento adeguato per la difesa nazionale.
[Vedi anche Accademie, Servizio; Rami di combattimento dell'esercito; Guardia Nazionale.]

Bibliografia

Peter S. Michie, La vita e le lettere di Emory Upton, 1885.
Stephen E. Ambrose, Upton and the Army, 1964.

Carol Reardon