Uomo che compra i biglietti all’ingresso nero del teatro

Fotografia

Di: Eudora Welty

Data: 1935

Fonte: © Eudora Welty / Corbis.

Informazioni sul fotografo: Eudora Welty (1909–2001) ha lavorato come fotografa per la Works Progress Administration nel 1935. È meglio conosciuta come una delle più grandi scrittrici americane del ventesimo secolo. L'autore di Jackson, nato nel Mississippi, ha vinto quasi tutti i principali premi di scrittura, incluso il Premio Pulitzer nel 1972 per La figlia dell'ottimista.

Introduzione

All'indomani della guerra civile, i repubblicani hanno introdotto diversi emendamenti alla Costituzione. Il quattordicesimo emendamento, introdotto nel 1866 e ratificato nel 1868, trasformò tutti i nativi in ​​cittadini americani e proibì agli stati di negare a qualsiasi cittadino pari protezione ai sensi della legge. I meridionali si opposero con forza al quattordicesimo emendamento e tentarono di mantenere lo status di seconda classe per gli afroamericani.

Nel 1880, i repubblicani preoccupati per i diritti civili non controllavano più il Congresso. Allo stesso tempo, la Corte Suprema stava diventando sempre più ostile alla legislazione federale sui diritti civili basata sul Quattordicesimo Emendamento. Questa ostilità portò la Corte a invalidare il Civil Rights Act del 1875 nel 1883. L'atto, l'ultimo pezzo della legge sui diritti civili della ricostruzione, proclamava l'uguaglianza di tutte le persone davanti alla legge e prometteva uguale giustizia a persone di ogni razza, colore o persuasione in alloggi pubblici o privati. Era un tentativo di vietare la segregazione razziale di treni, filobus, teatri, hotel, ristoranti e altri luoghi aperti al pubblico. La Corte ha stabilito che il Quattordicesimo Emendamento affrontava solo la discriminazione ufficiale sponsorizzata dallo stato.

La decisione del tribunale significava che la segregazione razziale poteva essere imposta dalle imprese private. Il Sud si è mosso rapidamente per garantire che gli afroamericani fossero ineguali davanti alla legge. I codici neri, passati a segregare e controllare gli afroamericani appena liberati, furono ripristinati. La Corte ha poi fornito ulteriore sostegno all'erosione dei diritti civili dei neri. Nel 1896, la Corte ha stabilito in Plessy contro Ferguson che il Quattordicesimo Emendamento non intendeva richiedere la mescolanza delle razze in situazioni sociali. L'emendamento imponeva l'uguaglianza giuridica, non l'uguaglianza sociale. Di conseguenza, erano consentite strutture "separate ma uguali" per neri e bianchi.

Fonte primaria

Uomo che compra i biglietti all'ingresso nero del teatro

Andate a immagine di origine primaria.

Significato

In realtà, il concetto di separato ma uguale è stato utilizzato per consentire la discriminazione legale contro gli afroamericani in tutti i ceti sociali. Soprattutto nel sud, molte aziende rifiuterebbero di servire gli afroamericani del tutto. Quelli che lo facevano, come il cinema in questa foto, li separavano quasi sempre dai bianchi e davano loro accesso solo ai posti, agli alloggi o ad altri servizi meno desiderabili. I servizi pubblici forniti agli afroamericani, come scuole e trasporti pubblici, tendevano ad essere di bassa qualità.

La segregazione iniziò a essere oggetto di un rinnovato controllo da parte della Corte Suprema nel 1938. Missouri ex rel. Gaines v.Canada coinvolgeva un candidato nero a cui era stata negata l'ammissione alla facoltà di giurisprudenza dell'Università del Missouri. Lo stato del Missouri, che non aveva scuole di diritto per neri, ha tentato di adempiere ai suoi obblighi separati ma uguali offrendo di pagare le tasse scolastiche del candidato nero in una scuola paragonabile fuori dallo stato. La Corte ha ritenuto che questo accordo violava i diritti del ricorrente garantiti dalla clausola di uguale protezione del quattordicesimo emendamento.

Da questa decisione, il Quattordicesimo Emendamento si è rivelato uno degli strumenti più efficaci per il cambiamento sociale e legale negli Stati Uniti. Gli sforzi degli attivisti per i diritti civili per porre fine alla segregazione statale delle strutture pubbliche e alla discriminazione razziale in tutti i settori della vita americana sono stati aiutati in modo incommensurabile dalla determinazione della Corte che la clausola di uguale protezione potrebbe essere letta liberamente. Questo cambiamento nel pensiero della Corte ha portato allo sviluppo di standard di controllo giurisdizionale che sottopongono alcuni tipi di legislazione a un rigoroso controllo e precisano le classificazioni dei sospetti. In definitiva, il concetto di uguale protezione ha portato al ribaltamento del concetto di "separato ma uguale" nel 1954 Brown contro. Board of Education decisione.

Ulteriori risorse

Libri

Adams, Francis D. e Barry Sanders. Diritti alienabili: l'esclusione degli afroamericani nella terra di un uomo bianco. New York: HarperCollins, 2003.

Libertà e uguaglianza: discriminazione e Corte suprema, a cura di Kermit L. Hall. New York: Garland, 2000.

Wormser, Richard. L'ascesa e la caduta di Jim Crow. New York: St.Martin's Press, 2003.