Università libere

Università libere. Le comunità rurali hanno esigenze e risorse diverse rispetto alle aree urbane e programmi educativi non tradizionali o alternativi sono stati una risposta ai bisogni educativi delle popolazioni rurali. Le università libere sono programmi educativi non tradizionali nelle comunità rurali che riuniscono persone che vogliono insegnare o imparare. In generale, i creatori di tali programmi sono leader e genitori sia formali che informali della comunità. L'università libera utilizza le risorse della comunità e richiede poco o nessun denaro per studenti e insegnanti volontari. Si basa sul presupposto che chiunque possa insegnare e chiunque possa imparare. Le università libere sono aperte a tutti, sono controllate a livello locale e possono operare in modo conveniente con piccoli budget. Sottolineano accordi flessibili per l'istruzione, corsi o programmi di studio originali, insegnamento interattivo, apprendimento incentrato sullo studente e spesso un'affermazione di valori rurali.

Il movimento per la libera università iniziò nel 1964 presso l'Università della California a Berkeley come conseguenza del movimento per la libertà di parola. Molte altre università libere si sono sviluppate nei campus universitari in tutto il paese come reazione all'istruzione tradizionale. Sono nati dalla necessità di discutere questioni sociali, dalla sensazione che l'apprendimento dovrebbe essere orientato alla comunità e dalla convinzione che gli studenti dovrebbero essere coinvolti nella propria istruzione. Ironia della sorte, sebbene le università libere siano nate nei campus universitari, ora si trovano quasi esclusivamente nelle comunità rurali.

Bibliografia

Embers, Pat, et al. Il manuale educativo della comunità rurale e delle piccole città. Manhattan: Kansas State University, 1980.

Sherwood, Topper. Istruzione non tradizionale nei distretti rurali. Charleston, W.Va .: Clearinghouse on Rural Education and Small Schools, 1989.

Mary DeaneSorcinelli/ar