Tsuyoshi inukai

Tsuyoshi Inukai (1855-1932) era un giornalista, politico e statista giapponese. La sua premiership nel 1931-1932 culminò nella tendenza verso un governo di partito responsabile, ma il suo assassinio da parte degli ultranazionalisti fermò questo sviluppo.

Tsuyoshi Inukai, il cui nome personale ha letture alternative in giapponese (Ki, Takeshi, Tsuyoki), è nato da un samurai del Niwase lui (feudo) nella provincia di Okayama. La sua famiglia aveva tradizionalmente posto l'accento sull'apprendimento confuciano, e sarebbe potuto diventare un insegnante di classici se un libro sul diritto internazionale non avesse suscitato il suo interesse per l'apprendimento occidentale.

Nel 1876 Inukai si recò a Tokyo, trovò lavoro per il giornale Hochi, e ha studiato filosofia politica sotto Yukichi Fukuzawa. Il supporto di Fukuzawa ha permesso a Inukai di fondare Tokai, un giornale finanziario, insieme a Ryohei Toyokawa, imparentato con la Mitsubishi; questo spiega gli stretti legami di Inukai con la potente famiglia zaibatsu durante la sua carriera politica.

Inukai entrò per la prima volta in politica quando Shigenobu Okuma si dimise dal governo e fondò il Kaishinto (partito progressista) nel 1881. Quattro anni dopo Inukai corse per l'Assemblea della città di Tokyo sotto la sua etichetta e nel 1890 vinse un seggio per Okayama nella Dieta, un posizione che ha ricoperto per il resto della sua vita.

L'obiettivo politico di Inukai era quello di aprire la ristretta élite politica a una partecipazione sempre più ampia al processo decisionale. La sua prima vittoria, di breve durata, fu l'ingegnerizzazione del governo della coalizione Okuma Cabinet del 1889, in cui divenne ministro dell'istruzione. Accettò il portafoglio dell'istruzione nel gabinetto di Yamamoto del 1913 sulla base della logica che, sostenendo questa fazione Satsuma dell'oligarchia dominante, avrebbe indebolito il dominio di Choshu. È stato accusato di essere stato comprato dall'élite. Per riconquistare la sua reputazione, ha lottato per mettere insieme il Gabinetto della coalizione di Kato del 1924, dedicato alla "protezione della costituzione" e all'approvazione del "suffragio virile". Successivamente, all'età di 70 anni, ha tentato di ritirarsi dalla politica attiva, ma i suoi elettori non glielo hanno permesso e alla morte di Tanaka è stato eletto presidente del partito Seiyukai.

Dopo l'incidente della Manciuria del settembre 1931, da lui sostenuto, Inukai fu nominato premier a dicembre. L'anziano statista Kimmochi Saionji lo raccomandò nella speranza che potesse trovare una soluzione diplomatica basata sui suoi legami personali di lunga data con i nazionalisti cinesi che erano rimasti in Giappone. Come premier, Inukai sciolse la Dieta e ottenne la più grande maggioranza di partito nella storia giapponese, ma non era ancora in grado di controllare l'esercito o di ottenere un accordo segreto con Chiang Kai-shek prima di essere colpito da giovani ufficiali dell'esercito e della marina in quello che era noto. come "Affare 15 maggio".

Ulteriori letture

Senza biografia di Inukai disponibile in inglese, bisogna fare affidamento sulle biografie di altri che conosceva bene, oppure sulle storie più generali, come A. Morgan Young, Il Giappone negli ultimi tempi, 1912-1926 (1929) e Giappone imperiale, 1926-1938 (1938) e Chitoshi Yanaga, Giappone da Perry (1949). Per una panoramica dei movimenti di cui Inukai faceva parte vedi George O. Totten, ed., Democrazia nel Giappone prebellico: basi o facciata? (1965). Per i rapporti di Inukai con i rivoluzionari nazionalisti asiatici vedi Marius B. Jansen, I giapponesi e Sun Yat-sen (1954). □