Tronson du coudray, philippe charles jean baptiste

Tronson du coudray, philippe charles jean baptiste. (1738–1777). Generale continentale. Francia. Nato a Reims, divenne tenente di artiglieria nel 1760 e capitano nel 1766. Il 14 settembre 1768 fu promosso a Capo di brigata. Suo fratello, Alexandre, era avvocato di Maria Antonietta. Ha istruito i fratelli del re, il conte d'Artois e il duc de Chartres, nell'arte della guerra ed è stato consigliere tecnico di diversi ministri della guerra, tra cui Saint Germain. Era anche uno scrittore prolifico. Selezionato per abbattere gli arsenali per il matériel che poteva essere inviato di nascosto in America senza compromettere l'efficacia del combattimento francese, lavorò con il grande Gribeauval, il cui nuovo sistema di artiglieria era stato appena adottato in Francia. Ha anche supervisionato la selezione di ufficiali di artiglieria e ingegneri che sarebbero andati in America come consulenti tecnici. Gribeauval, Beaumarchais e Silas Deane sono rimasti colpiti non solo dal suo zelo e dalla sua competenza professionale, ma anche dal suo spirito di collaborazione. L'11 settembre 1776 Deane firmò un accordo secondo il quale du Coudray avrebbe accompagnato un carico di ufficiali, uomini e matériel in America e sarebbe stato quindi incaricato di maggiore generale con il titolo di generale di artiglieria e ordinanza, e che avrebbe avuto "la direzione di tutto ciò che riguarda l'artiglieria e il corpo degli ingegneri. "

Du Coudray raggiunse l'America nel maggio 1777. Sebbene Deane avesse superato la sua autorità, il Congresso dovette trattare du Coudray con rispetto per paura di alienare poteri vicino al trono di Francia. John Adams ha espresso il dilemma in due lettere del giugno 1777. A Nathanael Greene, ha giurato che uno straniero come du Coudray "non avrà mai il mio consenso a essere a capo dell'artiglieria". Eppure a James Warren scrisse: "Il suo interesse è così grande e così vicino al trono, che sarebbe scortese non avvalerci di lui". Greene, Knox e Sullivan hanno minacciato il Congresso in una lettera letta il 5 luglio che si sarebbero dimessi se du Coudray fosse stato nominato loro superiore. Il 7 luglio il Congresso ha risposto denunciando le proprie minacce come una "invasione delle libertà del popolo". Altri quattro ingegneri francesi che erano arrivati ​​prima di lui - Duportail, Gouvion, Laumoy e La Radière - si lamentarono di non essere nemmeno nel Corpo reale degli ingegneri francese. L'11 agosto, il Congresso ha votato una soluzione che almeno soddisfaceva i generali americani scontenti. Fecero di du Coudray un generale maggiore "dello stato maggiore", come in seguito fecero con Conway, quindi non aveva autorità di comando sui maggiori generali "della linea". Invece, lo hanno dichiarato ispettore generale degli ordigni e delle fabbriche militari. Il Congresso non aveva ancora escogitato nient'altro che una soluzione provvisoria, ma il problema si risolse presto. Il 15 settembre 1777 salì a cavallo sullo Schuylkill Ferry; il cavallo fu spaventato e cavalcò fuori dall'altra parte e nel fiume. Du Coudray era annegato. Fu sepolto quel pomeriggio a Filadelfia.