Trenton e Princeton, battaglie di

Trenton e Princeton, Battaglie di (1776-77) .Quando l'esercito di George Washington conquistò la guarnigione dell'Assia di Trenton, nel New Jersey, il 26 dicembre 1776, e parò la colonna di soccorso britannica a Princeton il 3 gennaio 1777, vinse vittorie che segnarono il punto di svolta della guerra rivoluzionaria . Da agosto, il generale William Howe aveva costretto l'esercito americano a lasciare New York e lo aveva inseguito attraverso il nord del New Jersey a novembre, e avrebbe potuto distruggerlo del tutto, se Washington non avesse attraversato la sponda occidentale del fiume Delaware a metà dicembre, sequestrando tutte le barche disponibili mentre andava. Quasi privo di cibo, vestiti e munizioni, con arruolamenti in scadenza e uomini che abbandonavano quella che sembrava una causa persa, l'esercito continentale stava per svanire. Ma Washington, non volendo lasciare che la causa morisse senza un ultimo sforzo, fu in grado di tenere insieme una forza abbastanza grande da attaccare una parte vulnerabile dell'esercito britannico troppo esteso mentre si stabiliva per l'inverno.

La notte di Natale, sotto una tempesta di pioggia, grandine e neve, Washington condusse i suoi 2,400 uomini rimasti indietro attraverso il Delaware, e proprio quando l'alba del 26, sorprese e catturò la guarnigione di Hesse da 1,000 uomini a Trenton.

Attento a non tentare troppo con troppo poco, l'esercito di Washington tornò indietro attraverso il Delaware, solo per apparire il 3 gennaio 1777 a Princeton, dieci miglia a nord-est di Trenton, aggirando le forze britanniche che avevano avanzato per reclamare la città. L'esercito americano, ridotto a 1,600 uomini, attaccò 1,200 truppe britanniche disorganizzate a Princeton con modesto successo. Washington rischiò la vita conducendo un'accusa contro una posizione britannica, ma mantenne la testa e interruppe il combattimento prima che i rinforzi britannici guidati da Charles Cornwallis arrivassero da Trenton. I continentali si ritirarono a nord-ovest e entrarono nei quartieri invernali a Morristown a metà gennaio. Washington e il suo piccolo esercito avevano sventato la conquista britannica del New Jersey settentrionale e mostrato al mondo che la ribellione non era ancora morta.
[Vedi anche Revolutionary War: Military and Diplomatic Course.]

Bibliografia

William S. Stryker, Le battaglie di Trenton e Princeton, 1898.
Alfred H. Bill, La campagna di Princeton, 1948.
Douglas S. Freeman, George Washington, Leader della Rivoluzione, 1951.

Harold E. Selesky