Trattato di pace del 3 settembre 1783

Trattato di pace del 3 settembre 1783. Dopo i negoziati di pace iniziati nel 1781, il trattato fu firmato a Parigi il 3 settembre. I nove articoli possono essere riassunti come segue: (1) l'indipendenza degli Stati Uniti è stata riconosciuta dalla Gran Bretagna; (2) i confini degli Stati Uniti furono stabiliti come il fiume St. Croix tra il Maine e la Nuova Scozia, lo spartiacque San Lorenzo-Atlantico, il quarantacinquesimo parallelo, una linea che attraversa i Grandi Laghi verso ovest fino al Mississippi e giù per quel fiume fino al trentunesimo parallelo, verso est lungo quel parallelo, e i fiumi Apalachicola e St. Mary's fino all'Atlantico; (3) gli Stati Uniti ottennero il "diritto" di pescare al largo di Terranova e della Nuova Scozia e la "libertà" di curare i loro pesci sulle spiagge instabili del Labrador, delle Isole Magdalen e della Nuova Scozia; (4) i creditori di ogni paese dovevano essere pagati dai cittadini dell'altro; (5) Il Congresso "raccomanderebbe vivamente" che gli stati ripristinassero completamente i diritti e la proprietà dei lealisti; (6) nessuna azione futura sarebbe stata intrapresa contro alcuna persona per le sue azioni durante la guerra appena terminata; (7) le ostilità dovevano finire e tutte le forze britanniche dovevano essere evacuate "con tutta la velocità conveniente"; (8) la navigazione del Mississippi "dalla sorgente all'oceano rimarrà per sempre libera" per i cittadini statunitensi e britannici; e (9) le conquiste fatte da uno dei paesi dall'altro prima dell'arrivo dei termini di pace sarebbero state ripristinate.

Il trattato fu ratificato dal Congresso il 14 gennaio 1784 e il 12 maggio furono scambiate le ratifiche per completare l'azione. Il Trattato di Jay del 1794 e il Trattato di Pinckney del 1795 hanno posto fine a molte difficoltà degli Stati Uniti, rispettivamente con la Gran Bretagna e la Spagna, derivanti dal trattato.