Traghetto di Bull, New Jersey

Traghetto di Bull, New Jersey. 20-21 luglio 1780. Il 20 luglio, il generale Washington staccò Anthony Wayne con la prima e la seconda brigata della Pennsylvania, quattro cannoni e il quarto dragone leggero continentale di Stephen Moylan per distruggere un fortino di palizzata eretto a Bull's Ferry, a circa quattro miglia a nord di Hoboken. Sebbene Sir Henry Clinton abbia minimizzato il suo significato, sostenendo che solo settanta lealisti sotto Thomas Ward tenevano "questo lavoro insignificante" e lo usavano come base per il taglio del legno e per la protezione contro "partiti di milizia vaganti", servì come base importante per la logistica britannica sforzi per mantenere New York City. Washington sperava che l'attacco di Wayne avrebbe spinto Clinton a inviare una forza di soccorso da Manhattan che sarebbe poi caduta in un'imboscata. Wayne ha aperto il fuoco sul fortino la mattina del 21 luglio, ma ha resistito facilmente ai pezzi del campo leggero. Dopo un'ora due reggimenti tentarono sfacciatamente di caricare la palizzata e furono cacciati con la perdita di quindici uomini e tre ufficiali uccisi.

Clinton dice che il bombardamento ha provocato ventuno vittime e che il fortino è stato "perforato da almeno 50 colpi di cannone". Senza riconoscere di aver evitato una trappola, gli inglesi celebrarono l'incidente come una vittoria emozionante. John André ha composto una lunga e burlesca ballata epica, "The Cow Chace", l'ultima parte della quale è apparsa in Rivington's Royal Gazette il giorno in cui André è stato catturato. Inizia:

    Per guidare le mucche un mattino d'estate,
    Il conciatore prese la sua strada, il vitello rimpiangerà che non è nato
    La confusione di quel giorno.
 
    E finisce:
 
    E ora ho chiuso il mio ceppo epico,
    Tremo mentre lo mostro,
    Per timore che questo stesso guidatore di guerrieri, Wayne,
    Dovrebbe mai prendere il poeta.