Thomas stoppard

Uno dei più importanti drammaturghi inglesi, Tom Stoppard (nato nel 1937) era popolare anche negli Stati Uniti. I suoi due grandi successi teatrali furono Rosenkrantz e Guildenstern sono morti con La cosa vera.

Il figlio di un medico dell'azienda calzaturiera Bata, Thomas Straussler (Stoppard) è nato il 3 luglio 1937 a Zlin, in Cecoslovacchia. Secondo le leggi razziali naziste c'era "sangue ebraico" in famiglia, così suo padre fu trasferito a Singapore nel 1939, portando con sé la famiglia. Quando i giapponesi invasero quella città nel 1942, le donne ei bambini furono portati in India. Il dottor Straussler è rimasto indietro ed è stato ucciso.

Stoppard ha frequentato un collegio americano a Darjeeling. Nel 1945 sua madre sposò Kenneth Stoppard, un maggiore dell'esercito britannico, ed entrambi i suoi figli presero il suo nome. Gli Stoppard andarono in Inghilterra, dove il patrigno di Stoppard lavorava nell'industria delle macchine utensili. Thomas ha continuato la sua formazione in una scuola preparatoria nello Yorkshire.

All'età di 17 anni sentì di aver avuto abbastanza istruzione e divenne prima giornalista e poi critico per il Western Daily Press di Bristol dal 1954 al 1958. Lasciò il Premi e ha lavorato come reporter per il Evening World, sempre a Bristol, dal 1958 al 1960. Stoppard ha poi lavorato come reporter free-lance dal 1960 al 1963. In questi anni ha sperimentato la scrittura di racconti e brevi commedie. Nel 1962 si trasferisce a Londra per essere più vicino al centro del mondo editoriale e teatrale nel Regno Unito.

Le sue prime trasmissioni radiofoniche per la BBC (British Broadcasting Company) -La dissoluzione di Dominic Boot con M sta per Moon, tra le altre cose—Sono andati in onda nel 1964, con altri due, Albert's Bridge con Se sei contento che sarò Frank, seguito nel 1965. La sua prima commedia televisiva, Una pace separata, è apparso l'anno successivo, così come il suo unico romanzo, Lord Malquist e il signor Moon, e la rappresentazione teatrale che ha stabilito la sua reputazione di drammaturgo, Rosenkrantz e Guildenstern sono morti.

Rosenkrantz e Guildenstern sono morti prende due personaggi minori in Shakespeare Borgo e ci mostra il mondo del principe danese da una prospettiva diversa. Il critico Charles Marowitz ha soprannominato lo spettacolo un "gioco sotto lo spettacolo". Ma era più di uno sguardo obliquo a un classico drammatico. È stato un esame della filosofia esistenzialista quando i protagonisti apprendono che devono morire e accettare il loro destino. Per dirla con Marowitz, la commedia "dimostra una notevole abilità nel destreggiarsi tra le donne della filosofia esistenzialista ... Siamo convocati, veniamo. Ci vengono dati dei ruoli, li interpretiamo. Siamo licenziati, andiamo". L'influente critico americano Harold Clurman ha scritto: "Basato su una bella presunzione, è epigrammaticamente colto, intelligente, teatralmente intelligente". Lo spettacolo ha fatto guadagnare a Stoppard il suo primo premio Tony.

Nello stesso anno, il 1966, Stoppard ha prodotto Tango, basato su un'opera di Slawomir Mrozek, e nel 1967 ha prodotto due spettacoli televisivi, Denti con Un'altra luna chiamata Terra.

L'anno 1968 vide un altro spettacolo televisivo, Terreno neutro, e due cortometraggi per il teatro; Entra un uomo libero con Il vero ispettore segugio. Del primo, il critico Brendan Gill ha scritto che ha "una trama di non grande originalità ... un finale troppo pulito per il suo bene", mentre del secondo un altro critico, Clive Barnes, ha affermato che si trattava di uno "spinoff" di Rosenkrantz e Guildenstern. Ha continuato, "Ecco due critici che guardano un giallo convenzionale che alla fine si ritrovano trascinati nell'azione della commedia. In un certo senso lo stesso atteggiamento esistenzialista ...".

Nel 1970 Stoppard tornò alla BBC con le due trasmissioni radiofoniche, Artista che scende una scala con Dove sono adesso, e autore delle commedie televisive L'impegno con Esperimento in televisione così come il lavoro scenico Dopo Magritte. Fu più o meno in questo periodo che Stoppard conobbe Ed Berman dell'Off-Off-Broadway di New York City, che stava tentando di stabilire un teatro alternativo a Londra. Per lui Stoppard ha composto Dogg è il nostro animale domestico, prodotto nel 1971 al Almost Free Theatre; il debole doppio conto di Lino sporco con Terranova nel 1975; e Giorno e notte in 1978.

Nel 1972 Stoppard aveva presentato ponticelli, la sua seconda opera importante, che inizia con atti circensi e si evolve in filosofia religiosa e morale. Come ha affermato il critico Victor Cahn, "Il problema filosofico specifico alla base dell'indagine [del protagonista] di George è se i giudizi morali sono assoluti o relativi, se la loro verità sta nella corrispondenza con i fatti del mondo o se sono ... espressioni personali di emozione. " Ponticelli Non godette dello stesso plauso di critica che aveva accolto Rosenkrantz e Guildenstern. Stanley Kauffmann l'ha etichettato come "falso, strutturalmente e tematicamente", mentre John Simon ha scritto che "c'è persino qualcosa di arrogante nel cercare di convertire la storia della cultura occidentale in una serie di schizzi oscuri, che è molto vicino a ciò che Ponticelli spetta a. "Stoppard ha scritto la commedia televisiva Un paio di occhi con Clive Exton lo stesso anno.

Due anni dopo ha prodotto la sua terza opera principale, Travestimenti. Era basato sulla coincidenza che il politico russo in esilio VI Lenin, il romanziere irlandese James Joyce e il padre del movimento dadaista francese nella letteratura e nell'arte, Tristan Tzara, erano tutti a Zurigo, in Svizzera, a volte durante la prima guerra mondiale. presumeva che non si fossero mai incontrati nella realtà, ma la loro interazione nell'opera di Stoppard illumina la questione di cosa costituisca l'arte. La conclusione dell'autore sembra essere che la sua unica funzione è quella di rendere più sopportabile l'insensatezza della vita.

Nel 1977 Stoppard si offrì Ogni bravo ragazzo merita un favore, un tour de force presentato in anteprima dalla Royal Shakespeare Company e dalla London Symphony Orchestra, composta da 100 elementi, diretta da Andre Previn alla Royal Festival Hall. Portato negli Stati Uniti, è stato presentato al Metropolitan Opera House di New York con un'orchestra di 81 elementi. Lo spettacolo riguarda un dissidente in un paese della cortina di ferro che è stato ricoverato in un istituto mentale. Il suo attacco allo Stato totalitario è stata la dichiarazione politica più forte dell'autore fino a quel momento. Nello stesso anno è stato nominato Comandante dell'Impero Britannico (CBE).

Nel 1979 vennero tre spettacoli teatrali; Paese inesplorato, basato sul drammaturgo austriaco Artur Schnitzler Il vasto paese; Amleto di Dogg; con Il Macbeth di Cahoot. Nel 1982 è stata prodotta la sua quarta opera principale. The Real Thing ha vinto a Stoppard il suo secondo premio Tony nel 1984. Più psicologico delle sue opere precedenti, The Real Thing riguarda un letterato il cui amore gli è infedele e come affronta la sua disillusione. Anche in questo caso l'opinione critica era divisa: Benedict Nightingale nel New Statesman lo riassume così: "Ha mantenuto il suo umorismo, aumentato la sua complessità e approfondito la sua arte". Robert Brustein, d'altra parte, lo vedeva come "un altro esercizio intelligente nella modalità Mayfair, dove tutti i personaggi ... condividono la stessa arguzia, artificio e dizione ornamentale".

Stoppard ha riassunto il lavoro della sua vita come un tentativo di "fare punti seri lanciando una torta alla crema intorno al palco per un paio d'ore".

Ulteriori letture

Ci sono tre buone biografie e studi: T di Felicia Hardison Londre (1981), T di Joan Fitzpatrick Dean (1981) e Beyond Absurdity: The Plays of Tom Stoppard di Victor L. Cahn (1979). Un altro apprezzamento utile è il capitolo su Stoppard in The Second Wave: British Drama for the Seventies di John Russell Taylor (1971). Vedi anche Dean, Joan Fitzpatrick, Tom Stoppard: commedia come un Matrice morale, (University of Missouri Press, 1981). □