Sumner, jetro

Sumner, jetro. (1735–1785). Generale continentale. Virginia e North Carolina. Sumner prestò servizio nella milizia della Virginia per tutta la Guerra dei Sette Anni, diventando un pagatore e comandante di Fort Bedford nel 1760. Quattro anni dopo si trasferì in North Carolina, sposò Mary Hurst e con una grande eredità da sua moglie divenne un piantatore e una taverna proprietario presso la sede di quella che divenne la contea di Warren. Divenne giudice di pace nel 1768 e fu sceriffo di contea dal 1772 al 1777. Fu eletto al Terzo Congresso provinciale nel 1775, che lo nominò maggiore della milizia della contea di Halifax. Andò a nord per sostenere i Virginiani a Norfolk negli ultimi due mesi dell'anno, divenne colonnello del terzo battaglione dei continenti della Carolina del Nord il 15 aprile 1776 e partecipò alla difesa di Charleston a giugno. A settembre è stato distaccato dalle forze in viaggio verso la Florida e inviato a raccogliere rifornimenti nella Carolina del Nord. La primavera successiva guidò la sua unità a nord, combatté a Brandywine e Germantown e trascorse l'inverno a Valley Forge. All'inizio del 1778 fu ammalato a casa e trascorse l'estate reclutando clienti abituali. Promosso generale di brigata il 9 gennaio 1779, guidò la sua nuova brigata continentale a Stono Ferry, nella Carolina del Sud, il 20 giugno 1779, ma la malattia lo costrinse di nuovo a tornare a casa.

Dopo aver trascorso più di un anno a reclutare in North Carolina, ha comandato una brigata di milizia nell'opporsi all'avanzata del generale Charles Cornwallis a Charlotte, North Carolina, nel settembre 1780. Quando William Smallwood è stato dato il comando delle truppe statali in ottobre, Sumner ha rifiutato di continuare servire nel campo. Nel febbraio 1781 acconsentì alla richiesta di Nathanael Greene di tornare in servizio attivo, pur continuando i suoi sforzi di reclutamento, in cui eccelleva. Il suo principale servizio di combattimento della Rivoluzione arrivò come comandante di tre piccoli battaglioni continentali della Carolina del Nord a Eutaw Springs, nella Carolina del Sud, l'8 settembre 1781. Qui i suoi uomini si esibirono con grande merito. Fu al comando delle forze militari in North Carolina per il resto della guerra, prendendo parte a piccole azioni, e il 3 novembre 1783 si ritirò. Morì nella sua casa il 18 marzo 1785.