Sulla serie

L'11 settembre 2001, i terroristi hanno attaccato gli Stati Uniti, distruggendo le torri gemelle del World Trade Center a New York City e danneggiando il Pentagono, vicino a Washington, DC. Più di tremila persone, provenienti da più di ottanta nazioni, sono state uccise negli attacchi. La nazione e, in effetti, il mondo, erano scioccati e inorriditi. Chi farebbe una cosa del genere? Perché? Il governo Usa ha subito risposto alla domanda "chi": il gruppo estremista islamico al-Qaeda, guidato dall'esule saudita Osama bin Laden. Non c'è stata una risposta chiara al "perché", ma infliggere vittime di massa agli Stati Uniti era senza dubbio un obiettivo. Gli eventi dell'11 settembre hanno portato il terrorismo ai titoli dei giornali internazionali e alle agende del governo. Con gli Stati Uniti che istituiscono una coalizione per la loro "guerra al terrore" e le nazioni di tutto il mondo che riesaminano la loro sicurezza e attivano squadre di risposta antiterrorismo per prepararsi a possibili attacchi terroristici biologici, chimici, nucleari o convenzionali, il pubblico è stato bombardato da informazioni e è stato spesso lasciato con più domande che risposte.

Quante probabilità ci sono che i terroristi possano ottenere e utilizzare un'arma nucleare? Chi è Osama bin Laden e quanto è diffusa la presenza del suo gruppo, al-Qaeda? Quali sfide presenta il terrorismo alla comunità dell'intelligence statunitense e cosa deve fare per affrontare tali sfide? Cosa ha motivato i dirottatori che si sono tolti la vita e quella di tanti altri l'11 settembre? Guadare le notizie e sviluppare eventi per dare un senso a tutto ciò può essere fonte di confusione e paura e, alla fine, potrebbe non risolvere tutte le proprie domande.

La storia dietro i titoli, una serie in corso dal Gale Group, si sforza di rispondere a tali domande in un modo che le trasmissioni televisive e i giornali non possono. Per mantenere rapporti sia semplici che brevi, è difficile per questi media fornire all'osservatore o al lettore informazioni di base sufficienti per comprendere appieno ciò che sta accadendo nel mondo oggi. HBH fornisce proprio quello sfondo, dando al pubblico in generale, studente e insegnante un resoconto di ogni conflitto contemporaneo, dal suo inizio al suo presente e persino al suo futuro. Questa completezza è raggiunta non solo dal materiale di approfondimento trattato nel corpo principale di ogni saggio, ma anche da cronologie di accompagnamento, barre laterali testuali e biografiche, mappe, statistiche e fonti bibliografiche.

Non solo HBH fornire informazioni complete su tutti i conflitti che copre, si sforza inoltre di presentare ai suoi lettori una prospettiva imparziale e inclusiva. Ogni saggio, molti scritti da un esperto con una conoscenza dettagliata del conflitto in questione, evita di prendere una posizione particolare e cerca invece di spiegare ogni punto di vista. A differenza dei servizi televisivi e dei giornali, che possono avere solo il tempo, lo spazio o persino l'inclinazione per mostrare un lato di una storia, HBH i saggi dettagliano ugualmente tutti i lati coinvolti.

Dato il numero di conflitti che implorano conti così pieni che La storia dietro i titoli fornisce, un comitato consultivo di esperti di scuole e biblioteche aiuta a guidare il processo di selezione e restringere la selezione per ogni volume. Bilanciano gli elenchi di argomenti, assicurandosi che venga scelto un giusto mix di conflitti economici, politici, etnici e geograficamente diversi. Ogni anno verranno pubblicati uno o due volumi, ciascuno scritto in modo accessibile e informativo.