Spedizione di Lewis e Clark

L'economia della nazione si diversificò e crebbe durante i primi decenni dell'indipendenza degli Stati Uniti dall'impero britannico. Con la stragrande maggioranza della popolazione impegnata nell'agricoltura, Thomas Jefferson (1801-1809) credeva che la salute della repubblica si basasse su piccole fattorie indipendenti, di proprietà di uomini che chiamava "agricoltori yeoman". Jefferson ha anche favorito una forte economia agraria per contrastare le tendenze a concentrare ricchezza e potere nei centri manifatturieri emergenti dell'est.

Per trovare altri terreni agricoli, Jefferson guardò ad ovest. Sebbene il fiume Mississippi formasse il confine occidentale degli Stati Uniti, Jefferson voleva esplorare la regione al di là, temendo che se gli Stati Uniti non si fossero espansi verso ovest, la Gran Bretagna o altri paesi avrebbero presto colonizzato la regione. La mancanza di finanziamenti e sostegno politico sufficienti, tuttavia, ostacolò tali sforzi nel corso degli anni 1790.

Nel marzo del 1801 Jefferson divenne il terzo presidente degli Stati Uniti (1801–09) ed era in grado di promuovere i suoi piani di esplorazione e acquisizione di terreni. Al tempo della sua amministrazione, gli americani avevano una comprensione più chiara delle dimensioni del continente che abitavano. In parte, la loro conoscenza è stata ampliata grazie al lavoro del capitano James Cook (1728-1779), che misurò la longitudine lungo la costa del Pacifico nel 1780, e più tardi del capitano americano Robert Gray (1755-1806), che ha mappato la posizione precisa della foce del fiume Columbia nel 1792.

Nel 1801, tuttavia, Gran Bretagna, Spagna, Francia e Russia avevano ancora vaghe rivendicazioni sul Nord America occidentale, sebbene il territorio fosse in possesso dei nativi americani. Considerando che i viaggi sull'acqua sono essenziali per il commercio, Jefferson ha favorito l'esplorazione e lo sviluppo di nuove vie d'acqua. L'obiettivo principale di una spedizione proposta era, secondo le stesse parole di Jefferson, "determinare la comunicazione idrica più diretta e praticabile attraverso il continente, ai fini del commercio".

Jefferson reclutò Meriwether Lewis (1774-1809), un giovane capitano dell'esercito che serviva come segretario personale della Casa Bianca di Jefferson, per guidare la spedizione. Lewis, a sua volta, identificò il tenente William Clark (1770–1838), un suo precedente comandante, come co-leader della spedizione. Con gli interessi agrari in mente, Jefferson li ha indirizzati a fare osservazioni e misurazioni lungo il percorso di esplorazione riguardante piante, animali, suolo, geografia e clima. Jefferson fece istruire Lewis a Filadelfia da esperti in questi campi per prepararlo per la spedizione.

Con i preparativi per il viaggio ben avviati, Jefferson completò l'acquisto della Louisiana con Napoleone Bonaparte di Francia nel 1803. L'acquisizione raddoppiò istantaneamente le dimensioni degli Stati Uniti aggiungendo 827,000 miglia quadrate di terra e, soprattutto, il controllo del fiume Mississippi per il commercio . Lo scopo della spedizione si espanse improvvisamente per includere l'esplorazione e la valutazione delle nuove terre per determinarne l'insediamento e il potenziale commerciale.

Il gruppo di oltre 40 uomini, chiamato il Corpo della Scoperta da Jefferson, partì il 14 maggio 1804 dalla foce del fiume Missouri. Usando grandi canoe e una barca a chiglia per la prima parte del viaggio (lungo il fiume Missouri), il gruppo trasportava provviste da integrare lungo la strada con selvaggina e pesce. Lewis era responsabile delle osservazioni scientifiche, con Clark che dirigeva la creazione di mappe e la scrittura di riviste. Nel 1805, dopo aver trascorso il loro primo inverno in un villaggio indiano Mandan nel Missouri nel Nord Dakota, la spedizione continuò verso le sorgenti del Missouri e attraverso le catene delle Montagne Rocciose. La spedizione ha poi viaggiato lungo i fiumi Snake e Columbia arrivando sulla costa del Pacifico a metà novembre. Costruirono Fort Clatsop appena a sud della foce del fiume Columbia e aspettarono una nave di rifornimento che non arrivò mai. Dopo un inverno miseramente piovoso, la spedizione ripercorse approssimativamente la sua rotta verso est nel 1806, dividendosi per la maggior parte del tempo per esplorare più territorio possibile. Sono arrivati ​​sani e salvi a St. Louis con grandi festeggiamenti il ​​23 settembre dopo aver esplorato quasi 8,000 miglia di terreno in 863 giorni.

Due secoli dopo la spedizione di Lewis e Clark rimane notevole per diversi motivi. Solo un membro del gruppo è morto, all'inizio del viaggio, forse a causa di un'appendice rotta. Trattando i nativi americani con rispetto, il partito ha creato una solida base per il commercio, la pace e l'assistenza agli insediamenti. Sebbene la spedizione abbia dimostrato che la principale via d'acqua per il commercio a lungo cercata non esisteva, una ricchezza di informazioni biologiche, geografiche e culturali è stata raccolta nel diario e nelle mappe del partito in otto volumi. Sono incluse descrizioni precedentemente non registrate di 122 animali e 178 piante. Le informazioni riguardavano vividamente il potenziale commerciale delle terre e dei territori appena acquisiti a ovest delle Montagne Rocciose fino alla costa del Pacifico. Sebbene la traversata sia stata più difficile del previsto, il Corpo ha dimostrato la sua fattibilità. Le mappe e il diario dettagliato aiutarono più immediatamente il commercio di pellicce negli Stati Uniti. Il commercio di pellicce si diffuse in tutta la regione intorno al 1820 e fornì pellicce a un esigente mercato europeo.

Soprattutto, la spedizione ha introdotto la prima presenza degli Stati Uniti a ovest delle Montagne Rocciose. Una volta registrate le risorse naturali e i potenziali siti di insediamento delle pianure settentrionali e del Pacifico nord-occidentale, l'economia agraria immaginata da Jefferson potrebbe diventare una realtà. I cittadini statunitensi stabilirono ricchi terreni agricoli e stabilirono porti per spedire i prodotti ai mercati. Con l'emergere di un'economia nazionale integrata, Lewis e Clark aprirono la strada all'espansione degli Stati Uniti da una costa all'altra. Era pronta la scena per una trasformazione agricola dell'Occidente.