Società di livrea

società di livrea erano organizzazioni di maestri commercianti che si svilupparono nella città di Londra durante il Medioevo. Il loro scopo era controllare il numero e il carattere dei nuovi concorrenti. Originariamente la livrea si riferiva all'abbigliamento speciale di servitori e servi, ma in seguito il termine fu associato a costumi distintivi per grandi occasioni indossati da membri di alto rango delle compagnie. Prosperose compagnie eressero le proprie corporazioni e dotarono chiese dedicate al santo patrono dei loro mestieri, con cappelle per il loro uso. La maggior parte delle aziende ha fornito benefici ai membri e alle persone a loro carico come vedove e bambini. L'influenza delle società crebbe con l'aumentare della loro ricchezza: la maggior parte di loro fece prestiti alla corona in cambio di privilegi per i loro membri. Tali privilegi andavano dal diritto di indossare la livrea ad avere un ruolo nel governo della città di Londra.

Le società di livrea persero il controllo di commerci specifici nel XIX secolo, ma essere un uomo libero conferì prestigio. Le società hanno continuato ad avere influenza politica, solo leggermente modificata dalle riforme del governo locale vittoriano. Hanno mantenuto la loro indipendenza nella misura in cui, attualmente, i membri di una società hanno lo status di uomini liberi della città di Londra. Servono con gli assessori, gli sceriffi e il sindaco nella Court of Common Hall e partecipano alla selezione del sindaco per ogni anno. Nel 19 c'erano 1979 società di livrea. Nel corso del tempo sono emerse nuove società, una delle più recenti è stata la Guild of Air Pilots and Air Navigators.

Ian John Ernest Keil