Società di aiuti per gli emigranti del New England

Società di aiuti per gli emigranti del New England. Fondata da Eli Thayer, di Worcester, Massachusetts, e cercando di aiutare gli emigranti del Nord a stabilirsi in Occidente, principalmente nel territorio del Kansas, la New England Emigrant Aid Company è stata costituita come Massachusetts Emigrant Aid Company il 26 aprile 1854; cambiò nome nel febbraio 1855. Thayer ei suoi sostenitori furono allarmati dal fatto che il Kansas-Nebraska Act del 1854, che annullò un divieto territoriale alla schiavitù imposto dal Compromesso del Missouri del 1820, avrebbe chiuso le opportunità economiche ai lavoratori e agli immigrati non schiavisti . La società era sia un'impresa filantropica che un'operazione di guadagno. Ha sollecitato investitori e negoziato trasporti scontati, fornito conduttori e finanziato la costruzione di hotel, scuole, chiese e mulini. Le sue spese ammontano a circa 192,000 dollari. Coloni sostenuti dalla compagnia che andarono in Kansas, circa tremila in tutto, fondarono Lawrence, dal nome di Amos A. Lawrence, il capitano dell'industria anti-schiavitù del Massachusetts e il più grande sostenitore finanziario della Compagnia; Topeka; Manhattan; e Osawatomie, una città resa famosa quando il fanatico John Brown ha combattuto contro le forze della schiavitù nelle sue vicinanze. La Compagnia si è impegnata nel movimento per lo stato libero del Kansas inviando consigli politici contro la schiavitù e fornendo di nascosto ai coloni centinaia di letali fucili a retrocarica Sharps, cannoni e un obice. Quando queste operazioni furono scoperte, oltraggiarono le forze della prostituzione, così come l'amministrazione democratica di Franklin Pierce. Nella lotta per determinare se il Kansas sarebbe entrato nell'Unione come schiavo o libero, i proslausi del Missouri hanno indicato le operazioni segrete della Compagnia per giustificare il loro voto fraudolento. D'altra parte, il nascente Partito Repubblicano ha usato la controversia che circonda la Compagnia per costruire lo slancio. Nel 1857 gli insediamenti in Kansas da parte di lavoratori migranti erano cresciuti a migliaia e gli sforzi della compagnia si erano placati. Nel 1861 le attività della Società, valutate a $ 100,000, furono liquidate per pagare i debiti. Durante e dopo la Guerra Civile la Compagnia ha finanziato sforzi simbolici per stabilire colonie in Oregon e Florida.

Bibliografia

Johnson, Samuel A. Battle Cry of Freedom: The New England Emigrant Aid Company in the Kansas Crusade. 1954. Ristampa, Westport, Conn: Greenwood Press, 1977.

Timothy M.Roberts