Società accademiche e professionali

Sebbene un certo numero di società erudite, come l'American Philosophical Society (1743), fossero attive nell'America settentrionale britannica del diciottesimo secolo, molte altre furono fondate sulla scia della Rivoluzione. Nel marzo 1776, il Congresso approvò una risoluzione di John Adams per "erigere e stabilire, in ogni colonia una società per il miglioramento dell'agricoltura, delle arti, dei manufatti e del commercio". Pochi stati hanno seguito questa raccomandazione, ma il Massachusetts di Adams ha incorporato l'Accademia americana delle arti e delle scienze (AAAS) nel 1780 e ha fornito fondi per il suo sostegno. I suoi membri fondatori provenivano dall'élite del Commonwealth: funzionari pubblici, ecclesiastici, mercanti, educatori e medici. Come l'American Philosophical Society, l'AAAS era una società colta con interessi di ampio respiro che includevano astronomia, matematica, filosofia naturale, geologia, geografia e storia. Ha iniziato a pubblicare il suo Memorie nel 1785. L'Accademia delle Arti e delle Scienze del Connecticut ricevette una carta statale nel 1799 e procedette lungo linee simili. Tra le altre organizzazioni di interesse generale c'erano la Literary and Philosophical Society of South Carolina (1814) e la Literary and Philosophical Society di New York (1814).

Istituzioni dedicate a fini più specifici furono anche organizzate tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento. Le società agricole, in particolare, erano importanti in un'economia basata sull'agricoltura commerciale. The Philadelphia Society for the Promotion of Agriculture (1785), the Agricultural Society of South Carolina (1785), New York's Society for the Promotion of Agriculture, Arts, and Manufactures (1791) e the Massachusetts Society for the Promotion of Agriculture (1792) ) hanno diffuso informazioni sui miglioramenti nei raccolti, nel bestiame e nella coltivazione ai propri membri e al grande pubblico. La Berkshire Agricultural Society (1811) organizzò la prima fiera agricola negli Stati Uniti e servì da modello per altre associazioni regionali e di contea. I gruppi concentrati sulle scienze naturali includevano la Philadelphia's Chemical Society (1797), la Columbian Chemical Society (1811) e l'Accademia di scienze naturali (1812); Linnean Society di Boston (1814) e Society of Natural History (1830); American Mineralogical Society di New York (1798) e Lyceum of Natural History (1817); l'American Geological Society (1819) a New Haven, Connecticut; la Delaware Chemical and Geological Society (1821) a Wilmington; e la Maryland Academy of Science and Literature (1826) a Baltimora. Studiare e raccogliere le fonti della storia americana - nazionale, locale e naturale - erano gli obiettivi della Massachusetts Historical Society (1791) a Boston; la New-York Historical Society (1804); l'American Antiquarian Society (1812) a Worcester, Massachusetts; e la Historical Society of Pennsylvania (1824) a Philadelphia.

Come i loro predecessori coloniali e i loro contemporanei europei, i membri di questi gruppi erano dediti al progresso e alla diffusione di conoscenze utili e al miglioramento della società e dello stato. Consegnarono e ascoltarono documenti, pubblicarono atti, corrispondevano con colleghi, raccolsero curiosità e assegnarono premi per promuovere l'invenzione e il miglioramento delle arti pratiche e delle belle arti. Le società istruite nei nuovi Stati Uniti combinavano un'etica del progresso cosmopolita dell'Illuminismo con enfasi provinciali sullo sviluppo economico e orgoglio nazionalista per i risultati e le prospettive dell'America. Erano tra le più importanti istituzioni culturali e scientifiche della nuova Repubblica.