Smallwood, william

Smallwood, william. (1732–1792). Generale continentale. Maryland. Nato a Charles County, nel Maryland, nel 1732, William Smallwood andò a scuola in Inghilterra e prestò servizio nella Guerra dei Sette Anni. Nel 1761 era un delegato della contea di Charles all'assemblea del Maryland, dove prestò servizio fino al 1774, svolgendo un lavoro particolarmente importante sul Comitato per le armi e le munizioni. Un fedele patriota, Smallwood partecipò ai congressi provinciali del Maryland del 1774, 1775 e 1776.

Il 14 gennaio 1776 Smallwood fu incaricato come colonnello e sollevò l'unità che sarebbe diventata famosa come il battaglione (o reggimento) del Maryland di Smallwood. Smallwood e la sua unità lasciarono Annapolis il 10 luglio 1776 e marciarono per unirsi all'esercito di Washington a New York. Le truppe di Smallwood si distinsero nella battaglia di Long Island il 27 agosto, combattendo sotto il generale William Alexander sul fianco destro americano, ma all'epoca era sotto la guida di Mordecai Gist. (Lo stesso Smallwood era assente in servizio alla corte marziale a New York City durante questa azione, che ha stabilito la reputazione del suo reggimento). Smallwood fu ferito mentre guidava il suo battaglione a White Plains il 28 ottobre, dove le truppe si distinsero nuovamente in diverse fasi di quella battaglia.

Promosso a generale di brigata il 23 ottobre, Smallwood non si era ripreso dalle ferite in tempo per poter prendere parte alla campagna del New Jersey, e in dicembre è stato inviato per aumentare nuovi prelievi in ​​Maryland e Delaware, e per sopprimere una rivolta lealista su la costa orientale della Virginia. La sua brigata fu lasciata a sud del fiume Schuylkill nel settembre 1777, con l'ordine di cooperare con la Brigata del generale Anthony Wayne nel ritardare l'avanzata britannica su Filadelfia, ma il disastro di Wayne a Paoli, in Pennsylvania, il 21 settembre, pose fine a questa strategia prima che potesse iniziare.

Nella battaglia di Germantown, Pennsylvania, il 4 ottobre, Smallwood ha comandato una forza di milizia che ha criticato aspramente per mancanza di abilità e disciplina. Quando l'esercito entrò nei quartieri invernali a Valley Forge, a Smallwood fu dato il comando della divisione del generale John Sullivan e ordinato a Wilmington, Delaware, con la missione di proteggere i rifornimenti a Head of Elk (un insediamento nel Maryland). Inoltre, gli fu ordinato di osservare i movimenti britannici nella baia di Chesapeake. Nell'aprile 1780 marciò con il comando di Johann de Kalb per prendere parte alle operazioni nel teatro meridionale. In riserva all'inizio della disastrosa battaglia di Camden, nella Carolina del Sud, il 16 agosto 1780, fu separato dalla sua brigata e trascinato alle spalle dall'ondata di fuggiaschi. Con la morte di de Kalb, Smallwood divenne comandante di divisione e il 15 settembre fu nominato maggiore generale. Quando il generale Freidrich von Steuben fu nominato suo comandante immediato, Smallwood si oppose a prestare servizio sotto uno straniero e minacciò di dimettersi. Il generale Nathanael Greene risolse il problema inviando Smallwood nel Maryland per raccogliere truppe e raccogliere rifornimenti, e Smallwood vinse elogi per la sua energia in entrambi questi compiti. Rimase in servizio fino al 15 novembre 1783. Rifiutò di accettare quando fu eletto come delegato al Congresso il 4 dicembre 1784, ma fu eletto governatore l'anno successivo e servì tre mandati consecutivi di un anno. Nel 1791 fu eletto al senato dello stato, servendone come presidente fino alla sua morte il 14 febbraio 1792.