Sistema di istruzione superiore della California

Il sistema di istruzione superiore della California è il più grande della nazione, con oltre 2.1 milioni di studenti e 140 campus. Ha una struttura tripartita, composta dalle tre istituzioni post-secondarie dello stato: l'Università della California, la California State University e il sistema del California Community College. I suoi obiettivi fondamentali sono fornire un accesso conveniente all'istruzione superiore per tutti i residenti in California e mantenere capacità di ricerca di livello mondiale. Sebbene abbia resistito a molte tempeste nel corso degli anni, tra cui l'attrito tra le tre istituzioni, la crescita esplosiva della popolazione, le oscillazioni economiche e vari livelli di sostegno da parte dei governatori e delle legislature statali, la sua missione e struttura sono rimaste sostanzialmente invariate. Rimane uno dei sistemi di istruzione superiore più studiati e ammirati al mondo.

Le origini del sistema di istruzione superiore della California risiedono nell'era progressiva, all'incirca tra il 1900 e il 1920. I riformatori dell'istruzione californiana e il legislatore statale immaginavano un sistema post-secondario a più livelli, geograficamente disperso, alla portata finanziaria e fisica di ogni californiano. Nel 1920, era in vigore il sistema tripartito, composto dalle istituzioni pubbliche di istruzione superiore allora esistenti: l'Università della California, i college statali degli insegnanti e i college junior statali, i primi del loro genere nella nazione. Le tre istituzioni hanno coordinato i loro programmi e le politiche di ammissione per evitare duplicazioni: l'università ha offerto lauree di primo livello, dottorato e professionale al 15% più ricco dei diplomati delle scuole superiori; i collegi degli insegnanti offrivano programmi di formazione per insegnanti di due anni con standard di ammissione che variavano a seconda del campus; e i college minori hanno offerto programmi di arti liberali e professionali di due anni a tutti i diplomati delle scuole superiori della California, nonché l'opzione di trasferirsi all'università come studenti del terzo anno.

La divisione dei programmi accademici non si è mai trovata bene tra le tre istituzioni e la domanda sempre crescente di diplomi universitari ha incoraggiato i college degli insegnanti e i college junior ad agitarsi per programmi di laurea ampliati e campus aggiuntivi. L'università si è opposta a queste mosse, sostenendo che avrebbero abbassato gli standard accademici e, a sua volta, ha tentato di assorbire alcuni campus universitari per insegnanti. Mentre i legislatori statali difendevano i campus nei loro distretti di origine o cercavano di costruire nuovi campus, la politica del barile di maiale e le liti intestine sembravano prendere il sopravvento sul processo di pianificazione dell'istruzione superiore.

Il sistema di istruzione superiore della California ha subito una revisione periodica, con ciascuna commissione di revisione che si basa su raccomandazioni precedenti, tenendo sempre presenti gli obiettivi di un'istruzione universale e accessibile e di una crescita razionale. Tutti e tre gli istituti di istruzione superiore hanno visto aumentare il loro numero di campus e ampliare i loro programmi. I college statali, in particolare, crebbero fino a includere una laurea in diverse discipline di arti liberali e un master in educazione. Alla fine, i college statali furono ufficialmente ribattezzati California State University nel 1982.

Nel 1960 il sistema di istruzione superiore ha subito la sua revisione più ampia fino ad oggi, e il rapporto risultante, noto come "California Master Plan for Higher Education", rimane il modello sia per il funzionamento che per la crescita. Il Master Plan non è un unico documento, ma una raccolta di una sessantina di accordi tra tutte le parti del sistema. Ancora più importante, molte delle raccomandazioni chiave del piano sono state trascritte in legge nel Donohoe Act del 1960.

Lo scopo generale del Master Plan è coordinare l'espansione e prevenire la duplicazione e la concorrenza tra i tre istituti di istruzione superiore, pur mantenendo un accesso universale e poco costoso all'istruzione post-secondaria per tutti i californiani. Ha confermato la politica tradizionale della California di lezioni gratuite per i residenti statali, con tariffe basse solo per i servizi non educativi. Il Master Plan ha anche codificato la missione di ciascuna delle tre istituzioni. L'Università della California offriva diplomi di laurea, master, dottorato e professionali, si impegnava nella ricerca teorica e applicata e nel servizio pubblico e ammetteva il 12.5% dei diplomati delle scuole superiori della California. I campus dello Stato della California offrirebbero lauree di primo livello e master, ammetterebbero il 33% più alto degli studenti della California e si impegnerebbero nella ricerca applicata nelle aree di programma e nel servizio pubblico. I community college (precedentemente noti come junior college) offrirebbero un diploma associato come preparazione per un diploma superiore, nonché programmi professionali e per adulti e sarebbero aperti a tutti i diplomati delle scuole superiori della California.

Le politiche delineate nel Master Plan hanno affrontato la loro più grande prova nell'austero ambiente economico degli anni '1990. Le carenze di bilancio hanno provocato dolorose incursioni nell'accesso universale e nei costi ragionevoli. Lo stato ha fissato dei limiti di iscrizione ai college della comunità e i campus dell'Università della California hanno raggiunto la capacità massima o sono stati iscritti in eccesso. Sebbene le tasse scolastiche rimangano gratuite, le tasse per i servizi non educativi sono aumentate vertiginosamente, sfidando il concetto di "costo ragionevole". Sono in discussione scelte difficili, come l'inasprimento dei requisiti di residenza, la priorità di iscrizione agli studenti più giovani e la penalizzazione dei laureati che impiegano più di quattro anni per completare una laurea.

Nel 1999 la California ha stabilito che era necessario un nuovo Master Plan che avrebbe affrontato condizioni economiche inasprite nonché le esigenze di un corpo studentesco etnicamente e linguisticamente diversificato. Nel maggio 2002 è stata pubblicata la bozza di un Master Plan del XXI secolo che si basava sul piano esistente, ampliandolo per includere l'asilo nido attraverso l'istruzione post-secondaria. L'attuazione del nuovo piano è prevista nel 2003.

Bibliografia

Douglass, John Aubrey. The California Idea and American Education: 1850 to the 1960 Master Plan. Stanford, California: Stanford University Press, 2000.

Comitato misto per lo sviluppo di un piano generale per l'istruzione, dalla scuola materna all'università. Quadro per sviluppare un piano generale per l'istruzione. Disponibile su http://www.sen.ca.gov/masterplan/framework.htm.

Archivi digitali di storia dell'Università della California. La storia del piano generale della California per l'istruzione superiore. Disponibile a http://sunsite.berkeley.edu/uchistory/archives_exhibits/masterplan/.

Nadine cohenPanettiere