Sir samuel walker griffith

Sir Samuel Walker Griffith (1845-1920), premier del Queensland e giudice capo dell'Australia, è stato uno dei più abili sostenitori della federazione delle colonie australiane e uno dei più grandi giuristi prodotti dall'Australia nel XIX secolo.

Samuel Griffith nacque a Merthyr Tydfil, nel Galles del Sud, il 21 giugno 1845, figlio di Edward Griffith e sua moglie, Mary Walker Griffith. Edward Griffith era un ministro congregazionale che emigrò con la sua famiglia nel Queensland nel 1854. La famiglia si stabilì finalmente a Brisbane nel 1860.

Samuel Griffith ha studiato presso l'Università di Sydney, dove ha conseguito un diploma di maturità nel 1863 con lode di prima classe in classici, matematica e scienze naturali. Nel 1865 fu insignito della borsa di studio di viaggio TS Mort e visitò l'Europa, dove rimase affascinato dall'Italia e sviluppò l'interesse e l'abilità per la lingua italiana che fiorì nelle sue acclamate traduzioni di The Inferno of Dante Alighieri (1908) e The Divina Commedia of Dante Alighieri (1912).

Griffith fu ammesso al bar del Queensland nel 1867 e ben presto ebbe successo. Attratto dalla politica, vinse il seggio di East Moreton nel 1871. Tre anni dopo divenne procuratore generale di Arthur Macalister e si imbarcò in un programma legislativo attivo, incluso un importante disegno di legge nel 1875 per stabilire un'istruzione gratuita, obbligatoria e laica. Nel 1876-1878 fu procuratore generale e segretario della pubblica istruzione.

Un ardente oppositore dell'uso del lavoro Kanaka, Griffith fu il primo ministro del Queensland dal 1883 al 1888. Fu di nuovo primo ministro nel 1890-1893. Griffith rappresentò il Queensland alla Conferenza coloniale di Londra nel 1887 ed era fortemente interessato all'annessione di parte della Nuova Guinea da parte della Gran Bretagna. Alla Conferenza intercoloniale del 1883 a Sydney si mosse con successo per l'istituzione del Consiglio federale australiano e presiedette le sue discussioni nel 1888, 1891 e 1893. Si interessò attivamente al movimento della federazione e accolse con favore le mosse decisive di Henry Parkes nel 1888. 1890. Era il capo redattore della costituzione adottata alla convenzione del 1891 a Sydney, ed era la base della costituzione finale del Commonwealth australiano.

Nel 1893 Griffith divenne giudice capo del Queensland e si dimostrò un valido riformatore del diritto penale. Nel 1903 divenne primo giudice capo della High Court of Australia. Nelle fasi pionieristiche dell'Alta Corte la sua grande esperienza politica e giuridica è stata inestimabile. Ha sottolineato il ruolo della corte nell'interpretazione della costituzione. Il suo naturale accento sui diritti degli stati non fu continuato dopo il suo pensionamento nel 1919, ma aveva fissato uno standard elevato di analisi meticolosa, obiettività e grande dignità.

Nominato cavaliere nel 1886, Griffith morì a Brisbane il 9 giugno 1920. Nel 1870 aveva sposato Julia Janet Thomson, che gli sopravvisse con un figlio e quattro figlie.

Ulteriori letture

Non esiste una biografia aggiornata di Griffith. Austin Douglas Graham, La vita dei giusti Hon. Sir Samuel Walker Griffith (1939), è utile. Ci sono riferimenti a lui in varie reminiscenze legali, tra cui Philip A. Jacobs, Giudici di Ieri (1924) e Albert B. Piddington, Venerabili maestri (1929). Gran parte del suo lavoro nella federazione è trattato in John Quick e Robert R. Garran, La costituzione annotata del Commonwealth australiano (1901), e il suo lavoro politico coloniale in Charles A. Bernays, La politica del Queensland durante sessant'anni (1919).

Fonti aggiuntive

Joyce, RB, Samuel Walker Griffith, St. Lucia, Queenlands; New York: University of Queensland Press, 1984. □