Serrão, francisco

L'esploratore portoghese Francisco Serrão (morto nel 1521) raggiunse una minore fama negli annali della storia della navigazione del suo paese come il primo esploratore europeo a navigare verso est oltre Malacca, lo stato indonesiano situato nello stretto dello stesso nome, e nelle isole delle Molucche, situato all'incirca tra le Filippine e la Nuova Guinea. Serrão era anche cugino o amico di Ferdinando Magellano (1480–1521), che ottenne il sostegno finanziario per la prima circumnavigazione del globo con successo sulla base dei rapporti che Serrão aveva inviato.

Pochissime informazioni sopravvivono su Serrão prima della sua comparsa come capitano di una delle tre navi inviate dal viceré in India, Afonso de Albuquerque (1453-1515), nel 1511. All'inizio di quell'anno, Albuquerque era partito dall'enclave portoghese di Goa, sulla costa occidentale dell'India, con una forza di oltre un migliaio di uomini per sottomettere con successo lo stato di Malacca. Albuquerque sperava di imprimere anche l'autorità reale portoghese sulle Isole Spice di Banda. Conosciute nell'era moderna come le isole Malaku, le Bandas erano la fonte di un prezioso albero autoctono che produceva noce moscata e macis, ognuna delle quali erano spezie pregiate sul mercato europeo dell'epoca. Le spezie venivano solitamente vendute a Venezia da commercianti arabi che avevano dominato il commercio dell'Oceano Indiano per diversi secoli, ei prezzi esorbitanti praticati per entrambi costrinsero il Portogallo a prendere il controllo della fonte per se stesso.

Sotto il comando di António de Abreu, tre navi lasciarono Malacca nel novembre del 1511, dirigendosi verso sud-est nel Mar di Giava con l'aiuto di guide malesi. Serrão è stato il capitano di uno del trio di navi. Andarono a est attraverso Java e oltre Bali e altre isole conosciute come la catena della Piccola Sonda, poi a nord oltre Amboina fino a Banda. Un rapporto ha affermato che nel porto di Gresik, a Giava orientale, Serrão ha sposato una donna giavanese che è poi arrivata per il resto del viaggio. Dopo che la sua nave fu quasi distrutta, Serrão raggiunse l'isola di Luco-Pino (Hitu), dove raccolse scorte di noce moscata, macis e chiodi di garofano prima di acquistare una spazzatura cinese, o una grande nave usata per il commercio. Le armi portate dai suoi uomini impressionarono anche il sovrano locale di Hitu, che era impegnato nelle sue battaglie con Luhu, un rivale dell'isola vicina.

Con la sua nuova nave, Serrão si è diretto alle isole Molucche. Con lui c'era un equipaggio di 18 persone, composto da nove portoghesi e nove indonesiani. Quando la loro spazzatura fu demolita da una scogliera, furono già avvertiti che gli abitanti di un'isola vicina erano predatori noti per rubare il carico dai relitti su quella stessa scogliera; quando gli isolani si avvicinarono alla spazzatura che affondava nella loro nave, Serrão e gli europei fingevano di essere solo marinai disarmati inetti e non commercianti. Quando gli spazzini si sono avvicinati abbastanza, il gruppo di Serrão si è rivoltato contro di loro, ha sequestrato la loro barca e ha costretto i pirati locali a guidarli ad Amboina.

Tornato ad Amboina, Serrão ricevette la notizia che i capi di due isole vicine all'estremità nord del Malukus, Ternate e Tidore, speravano di assicurarsi la sua esperienza militare. Le due isole erano impegnate in una guerra commerciale di basso livello l'una con l'altra, ma poiché Ternate era la potenza più grande, Serrão accettò di aiutare e andò lì con una piccola banda di mercenari. Il sovrano di Ternate, il sultano Bayan Sirrullah, era così soddisfatto del successo della missione che non solo pagò a Serrão la somma concordata, ma gli offrì uno stipendio permanente e sontuosi alloggi come suo consigliere personale. Serrão ha deciso di non tornare a Malacca, ma ha inviato una lettera a Magellan che le Molucche erano abbastanza lontane da Malacca, e anche così estremo oriente che caddero sotto il regno spagnolo come designato dal Trattato di Tordesillas, che ha diviso il mondo non conquistato tra il regni di Spagna e Portogallo. Questo accese l'interesse di Magellan a raggiungere l'Asia navigando verso ovest - attraverso l'Oceano Atlantico e intorno al Sud America - piuttosto che la rotta che i portoghesi avevano abitualmente preso per raggiungere l'India e l'Indonesia, che seguivano le coste del continente africano. Magellano mostrò queste lettere al re di Spagna Carlo V (1500–1558), promettendogli un facile accesso alle Isole delle Spezie per la Spagna se la corona avesse accettato di finanziare il piano di Magellano per il primo viaggio circumnavigazionale del mondo.

Serrão morì a Ternate nel 1521, più o meno nello stesso periodo in cui Magellan morì nelle Filippine. Serrão potrebbe essere stato avvelenato dopo essere caduto vittima di intrighi alla corte del Sultano. La sua eredità fu l'accordo commerciale negoziato per conto del Portogallo per un monopolio sui chiodi di garofano e altre spezie di Ternate, che durò per un altro secolo. Fu il primo europeo a raggiungere le Molucche settentrionali.

Giornale geografico, compresi gli atti della Royal Geographical Society, Vol. VII, gennaio-giugno 1896.