Serie di Harry Potter

Harry Potter i romanzi sono il fenomeno letterario della fine degli anni '1990. Il primo della serie, Harry Potter e la pietra filosofale (Harry Potter e la pietra filosofale nel Regno Unito) è apparso nel 1997. Meno di quattro anni dopo, erano state vendute oltre sessantasei milioni di copie dei primi quattro libri. La serie avrà sette libri, uno per ogni anno che Harry trascorre alla scuola di magia chiamata Hogwarts.

Harry Potter Ai romanzi è stato attribuito il merito di aver avviato un boom nella lettura dei bambini, ma anche gli adulti li leggono. I libri sono una vista comune tra i pendolari in treno e in autobus. Sono persino disponibili in diverse sovracopertine per attirare lettori di età diverse. Il Harry Potter La serie è opera dell'autore britannico JK Rowling (1965–), che afferma di aver inventato il maghetto e la scuola di Hogwarts durante un viaggio in treno tra Manchester e Londra. Il successo di Harry Potter La serie ha reso la Rowling uno degli scrittori più pagati degli anni '1990. Nel giro di pochi anni è stata trasformata da madre single a basso reddito in scrittrice multimilionaria di fama internazionale.

Nel mondo di Harry Potter, le persone sono divise in due gruppi, babbani e maghi. I Babbani sono persone normali. Non hanno poteri magici e includono i noiosi Dursley, che accolgono il bambino Harry dopo che è diventato orfano. Molto più interessanti dei babbani sono i maghi. I libri di Rowling celebrano i disadattati e gli estranei, e Harry è speciale, anche tra i maghi. Da bambino, è sopravvissuto a un attacco di Lord Voldemort, un mago così malvagio che altri maghi non pronunceranno il suo nome e si riferiranno a lui solo come "Colui che non deve essere nominato". La magia di Lord Voldemort ha ucciso i genitori di Harry, ma lo ha lasciato con solo una cicatrice a forma di fulmine sulla fronte. Per questo motivo Harry è una celebrità nel mondo magico, ma la sua fama significa anche che è l'obiettivo dei piani malvagi di Voldemort. Rowling ha detto che le sue storie diventeranno più oscure con l'invecchiamento di Harry, promettendo avventure ancora più pericolose nella sua battaglia con Colui che non deve essere nominato.

Dall'età di undici anni, Harry frequenta la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Lì prende lezioni divertenti come "Pozioni", "Cura delle creature magiche", "Difesa contro le arti oscure" e "Storia della magia". Ma come ogni scuola, ciò che accade al di fuori delle lezioni di solito è molto più eccitante. Harry ei suoi amici Ron Weasley e Hermione Grainger fanno viaggi segreti per vedere Hagrid, il bonario gigante della scuola. Visitano la città magica di Hogsmeade e si aggirano per i corridoi di Hogwarts nascosti sotto il mantello dell'invisibilità di Harry. Hogwarts stessa è un castello magico, completo di fantasmi come Nick quasi senza testa e il barone insanguinato. La cosa migliore è il gioco di Quid-ditch. Le regole del Quidditch sono complicate quasi quanto quelle del cricket, uno sport praticato nelle scuole babbane in Inghilterra. Il Quidditch è eccitante e pericoloso. Si tratta di volare su manici di scopa e due squadre che rischiano la vita e gli arti per prendere la palla volante sfuggente, il Boccino. Harry ovviamente è un bravo giocatore. La scuola è divisa in "case" e ognuna ha una squadra di Quidditch. La casa di Harry è Grifondoro, ed è l'asso "cercatore" di Grifondoro che insegue il Boccino.

Nonostante il loro successo, il Harry Potter i romanzi hanno suscitato polemiche. Un'autrice americana, Nancy K. Stouffer (1951–), ha affermato somiglianze tra il lavoro della Rowling e il suo libro del 1984 La leggenda dei babbani, con Larry Potter. Nel frattempo, alcuni gruppi religiosi hanno sostenuto che i romanzi della Rowling incoraggiano un malsano interesse per la stregoneria e l'occulto. Harry Potter i fan non sono sempre stati trattati bene dalle società dei media che ora controllano il loro eroe. Warner Brothers, realizzatori del film del 2001 del primo Harry Potter romanzo, hanno inviato messaggi di posta elettronica ai proprietari di Harry Potter fan siti Web per convincerli a rinunciare ai loro nomi di dominio.

In 2002, l' Harry Potter fenomeno non ha mostrato segni di arresto. I libri sono al centro di un'industria del merchandising che include libri di testo sulle materie che Harry studia a scuola e le regole del Quidditch. È anche possibile acquistare un manico di scopa "Nimbus 2000", anche se l'acquirente dovrebbe essere un mago per farlo volare. Nel corso del Natale 2000, un'importante stazione radiofonica nazionale britannica ha dedicato l'intero programma del Santo Stefano (26 dicembre) alla lettura di Harry Potter e la pietra filosofale dell'attore Stephen Fry (1957–). Qualunque siano le loro debolezze, i romanzi della Rowling sono riusciti a resistere a distrazioni come console di gioco, teen pop star e Internet (vedi voce sotto 1990s - The Way We Lived nel volume 5). Ogni nuova puntata della serie porta una frenesia mediatica e un'ondata di eccitazione da parte dei fan. Come i libri "Narnia" e il Nancy Drew serie (vedi voce sotto 1930 - Print Culture nel volume 2), le avventure di Harry Potter hanno arricchito la vita di una generazione di bambini e dei loro genitori.

—Chris Routledge

Per maggiori informazioni

Planet Potter.http://www.wonderfluff.btinternet.co.uk (accessed on April 2, 2002).

Routledge, Christopher. "Harry Potter e il mistero della vita ordinaria." In Mistero nella letteratura per bambini: dal razionale al soprannaturale. A cura di Adrienne E. Gavin e Christopher Routledge. Londra e New York: Palgrave, 2001.

Scamandro, Newt (JK Rowling). Animali fantastici e dove trovarli. New York: Arthur A. Levine, 2001.

Shapiro, Marc. JK Rowling: Il mago dietro Harry Potter. Londra: Griffin, 2000.

Whisp, Kennilworthy (JK Rowling). Quidditch attraverso i secoli. New York: Arthur A. Levine, 2001.

Zipes, Jack. Bastoni e pietre: il fastidioso successo della letteratura per bambini, dallo sloveno Peter a Harry Potter. Londra: Routledge, 2000.