Scuola di partito superiore

La Scuola Superiore del Partito è stata creata nel 1939 sotto il Comitato Centrale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica. Aveva il compito di addestrare i futuri leader (noti nel gergo sovietico come "quadri") per le posizioni di partito e statali. Lo scopo era quello di prepararli per il lavoro di propaganda con le masse e per la supervisione di dirigenti e funzionari statali, garantendo la loro lealtà politica o partynost (Party-mindedness). Nel 1978 è stata fusa con l'Accademia delle scienze sociali, che ha fornito una formazione più avanzata. Una scuola superiore simile è stata creata per la Lega dei giovani comunisti (Komsomol) nel 1969. I funzionari del partito di età inferiore ai quarant'anni sono stati selezionati dal Partito Comunista e sono venuti alla scuola principale di Mosca da tutta l'Unione Sovietica per un programma di formazione di due anni quello era lungo su Marx, Lenin e gli ultimi editti del partito e carente sulle capacità pratiche. Per i leader delle repubbliche non russe, la presenza ha fornito un'importante esposizione alla vita nella capitale sovietica. Con l'erosione generale dell'ideologia nell'era Breznev, il Partito divenne sempre più preoccupato per l'efficacia della sua formazione ideologica, quindi i fondi per l'educazione del Partito furono aumentati.

La selezione per la scuola fu un passo importante nella carriera degli aspiranti membri del partito superiore nomenclatura. Le condizioni di vita a scuola erano confortevoli e offriva l'opportunità di incontrare alti funzionari del Partito e di fare rete con i propri coetanei, collegamenti che potrebbero essere utili nella propria futura carriera. La scuola di Mosca aveva circa 120 docenti e 300 studenti all'anno; aveva anche 22 filiali regionali che tenevano seminari più brevi e corsi per corrispondenza per i leader comunisti a tutti i livelli nella gerarchia del partito, compresi i capi dei consigli regionali e comunali (soviet). Alcune di queste scuole fornivano istruzione di recupero ai quadri del partito che avevano perso l'istruzione superiore. Negli anni '1980 un membro su tre del regionale (obkom ) i segretari del partito erano passati dalla Higher Party School; i suoi laureati includevano il segretario generale Yuri Andropov. Ironia della sorte, Vyacheslav Shostakovsky, il rettore della scuola, è stato uno dei leader del movimento della Piattaforma Democratica che nel 1990 ha chiesto al Partito Comunista di rinunciare al suo monopolio del potere. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, la rete delle scuole del partito si trasformò in college di management e amministrazione pubblica. I locali della stessa Higher Party School sono ora occupati dall'Università statale russa di scienze umane.