Scultura coloniale spagnola

La "Vergine conquistatrice". La scultura più famosa nel New Mexico coloniale spagnolo era Il conquistatore, la Vergine conquistatrice, considerata la più antica immagine della Vergine Maria negli Stati Uniti. Nel 1625 il frate Alonso de Benavides portò la piccola statua in legno policromo o dipinto dal Messico a Santa Fe e la collocò nella chiesa parrocchiale dell'Assunzione della Vergine. Oggi risiede nella sua cappella nella Cattedrale di San Francesco di Santa Fe. Poiché tiene il rosario tra le mani, è considerata una Vergine del Rosario.

Tecnica scultorea. Poiché la statua in legno dipinta e dorata era un lavoro di collaborazione, rappresenta la produzione scultorea spagnola e coloniale spagnolo. Uno scultore ha intagliato il legno, che ha poi gessato, limato e levigato. Dopo che l'intaglio fu terminato, un pittore eseguì il incarnazione (toni carne) della figura mentre un altro ha dipinto i drappeggi, arricchendoli con disegni in foglia d'oro. Vengono chiamate immagini come questa, che doveva essere portata in processione pasos. Poiché questa immagine indossa abiti veri, è anche un'immagine immagine del vestitoo immagine del vestito. Entrambi sono tipici della scultura spagnola e messicana. Le piccole vergini processionali vestite con abiti elaborati risalgono al Medioevo spagnolo.

Processioni popolari. Dopo che frate Benavides portò la statua a Santa Fe, divenne il fulcro di una confraternita devozionale mariana, o confraternita religiosa. Durante la rivolta dei Pueblo del 1680, gli spagnoli portarono con sé la statua quando fuggirono alla Missione di Guadalupe a El Paso del Norte (ora Ciudad Juárez). Nel 1692–1693 gli spagnoli la restituirono a Santa Fe. Diego de Vargas, leader della spedizione per la riconquista del New Mexico, ha affermato di aver riconquistato Santa Fe con la sua protezione. Nel 1694 gli spagnoli tenevano una processione in apprezzamento del suo aiuto durante la riconquista. È stata trasportata dal suo nuovo santuario nella nuova chiesa parrocchiale al sito dell'accampamento militare spagnolo fuori le mura della città. Questa processione, la più antica festa in onore di Maria negli Stati Uniti, viene rievocata ogni anno a Santa Fe dai discendenti dei coloni spagnoli.

Fonte

David J. Weber, La frontiera spagnola in Nord America (New Haven e Londra: Yale University Press, 1992).