Scopes processo “scimmia”

Il ventiquattrenne John T. Scopes (1900-1970) era un allenatore di football e un insegnante di scienze di una scuola superiore a Dayton, Tennessee , negli anni '1920. Nel gennaio 1925 lo stato approvò il Butler Act, una legge che vietava l'insegnamento nelle scuole pubbliche di qualsiasi teoria diversa dalla storia della creazione raccontata nella Genesi, un capitolo della Sacra Bibbia.

Il Unione delle libertà civili (ACLU) ha promesso di difendere qualsiasi insegnante che avrebbe testato la costituzionalità della nuova legge. Scopes discusse la possibilità di insegnare la teoria dell'evoluzione di Charles Darwin (1809-1882) (una teoria scientifica dell'origine di specie e piante) alla sua classe con il consiglio scolastico e il sovrintendente delle scuole. Con il loro consenso Scopes andò avanti con il suo piano e fu arrestato.

Preparazioni di prova

Il Butler Act è stato scritto perché molti cristiani fondamentalisti (quelli che prendono il testo della Bibbia alla lettera, senza spazio per l'interpretazione individuale) temevano che l'evoluzione dell'insegnamento avrebbe minato l'autorità e la validità della Bibbia. Tra il 1921 e il 1929 trentasette progetti di legge simili furono introdotti in venti stati.

Pochi giorni dopo la notizia dell'arresto di Scopes, William Jennings Bryan (1860-1925) annunciò che avrebbe aiutato il procuratore distrettuale AT Stewart a perseguire il caso. Bryan è stato un tre volte

Candidato presidenziale democratico da Nebraska (ha perso tutte e tre le volte) così come un fondamentalista cristiano.

Scopes sarebbe rappresentato da Clarence Darrow (1857-1938), l'avvocato di prova più famoso della contea di Dayton. Darrow era un agnostico (qualcuno che non crede né nega l'esistenza di Dio) che si interessò al caso solo dopo aver appreso che Bryan sarebbe stato il pubblico ministero. A quel punto Darrow offrì volontariamente i suoi servizi gratuitamente. Darrow sarebbe stato aiutato da Dudley Field Malone e Arthur Garfield Hayes, un avvocato divorzista e famoso libertà civili (libertà da interferenze arbitrarie del governo, come la libertà di parola), rispettivamente.

Un processo o un circo?

A causa della natura del caso e della fama degli avvocati coinvolti, Dayton divenne il centro dell'attenzione in tutto il mondo. Reporter di tutti i principali giornali accorrevano nella cittadina ei lettori hanno seguito la storia con ossessivo interesse. Il tribunale è stato cablato per il telegrafo e sono state installate apparecchiature radio. È stata la prima trasmissione di prova nella storia americana.

La città solitamente tranquilla è impazzita. La gente del posto affittava le stanze delle loro case quando gli hotel e le pensioni erano pieni. Furono costruiti stand di cibo e bevande e le strade sembravano un carnevale. Gli scimpanzé sono stati portati a esibirsi nelle strade laterali. Alcuni burloni sostenevano che avrebbero testimoniato per l'accusa, e il processo divenne noto come il Processo delle scimmie di Scopes.

È iniziato il processo

Il processo si aprì con una preghiera venerdì 10 luglio 1925. Dopo la selezione della giuria, lo stato presentò il suo caso: tre studenti testimoniarono che Scopes aveva insegnato evoluzione nella loro classe di biologia.

Darrow non aveva intenzione di processare Scopes. Lui e l'ACLU erano più interessati a dimostrare che il Butler Act violava i diritti civili degli insegnanti dello stato. Il piano della difesa era di mostrare che l'evoluzione non era contraria alla Bibbia, né era non religiosa. In questo sforzo gli avvocati hanno messo insieme un gruppo di scienziati esperti che erano sia cristiani che credenti nell'evoluzione.

L'accusa ha contestato l'uso degli scienziati perché qualsiasi interpretazione dell'evoluzione o della Bibbia sarebbe opinione, non fatto, e quindi non ammissibile come prova. Il giudice ha acconsentito e ha rifiutato di consentire alla giuria di testimoniare. Ha consigliato alla giuria di ricordare che l'unica questione rilevante era se Scopes avesse effettivamente insegnato l'evoluzione. A quel punto il caso della difesa è stato distrutto.

Bryan testimonia

Il processo avrebbe potuto finire lì se Bryan non avesse permesso a Darrow di metterlo sul banco dei testimoni. Chiamò Bryan per testimoniare come un "esperto" della Bibbia, un titolo che Bryan fu onorato di accettare. Sarebbe la svolta nel processo.

Darrow interrogò incessantemente Bryan sulle sue convinzioni. Nell'ora e mezza in cui era al banco, Bryan è stato fatto sembrare uno sciocco. Alla fine Bryan ha ammesso di non credere veramente in un'interpretazione letterale della Bibbia. La sua ammissione ha scioccato e sgomento i suoi seguaci. L'esperienza di Bryan alla tribuna ha avuto un impatto fisico sulla sua salute. Morì entro cinque giorni, non avendo mai avuto la possibilità di lasciare Dayton.

Nessun riassunto conclusivo è stato mai presentato perché la difesa non ne ha fatto uno, quindi l'accusa non è stata autorizzata. Scopes è stato dichiarato colpevole e multato di un misero centinaio di dollari. I suoi avvocati fecero appello contro il verdetto alla Corte Suprema del Tennessee, e nel 1927 l'insegnante fu scagionato per un tecnicismo. La corte inferiore era andata oltre il suo ambito di competenza multando Scopes.

Il Butler Act è stato confermato come entro i confini del Costituzione , ed è rimasta legge fino a quando non è stata abrogata nel 1967.