Scioperi del carbone del Colorado

Gli scioperi del carbone del Colorado del 1903-1904 e del 1913-1914 a Trinidad, Colorado, furono il risultato del rifiuto degli operatori minerari di riconoscere il diritto dei lavoratori a sindacalizzarsi e di ascoltare le richieste dei minatori per una retribuzione più elevata; condizioni di lavoro più salutari; e il diritto di vivere, commerciare e cercare cure mediche ovunque desiderino. L'ultima richiesta è nata dal mantenimento di campi e città "chiusi" da parte della Colorado Fuel and Iron Company, la società operativa controllata da Gould-Rockefeller, dove erano consentiti solo i negozi aziendali e in cui potevano entrare solo persone autorizzate dalla società.

Il primo sciopero coinvolse diecimila lavoratori e iniziò il 9 novembre 1903, a seguito del rifiuto dell'operatore minerario di conferire con i rappresentanti della United Mine Workers. Quelli del campo settentrionale sono tornati a lavorare il 27 novembre; gli altri scioperanti tornarono a lavorare nel giugno 1904 dopo che le milizie statali si ritirarono dall'area e senza aver ottenuto alcun vantaggio materiale.

Il secondo sciopero è stato in risposta alla campagna di apertura dell'operatore minerario guidata dalla Colorado Fuel and Iron Company. Iniziò il 23 settembre 1913 e coinvolse un regno misto di terrore e guerra civile della durata di diversi mesi nell'area tra Walsenburg e Trinidad. Il massacro di Ludlow del 20 aprile 1914, in cui la milizia statale uccise quattordici uomini, donne e bambini, fu l'evento più tragico dello sciopero. Le truppe federali entrarono nell'area nel maggio 1914 e ristabilirono l'ordine. Successivamente, gli scioperanti sono tornati a lavorare in condizioni di lavoro più soddisfacenti. Lo stato ha promulgato una legislazione per prevenire simili eventi in futuro e la Colorado Fuel and Iron Company ha adottato una politica del lavoro più costruttiva.

Bibliografia

Gitelman, Howard M. Legacy of the Ludlow Massacre: A Chapter in American Industrial Relations. Philadelphia: University of Pennsylvania Press, 1988.

McGovern, George S. e Leonard F. Guttridge. La grande guerra dei giacimenti di carbone. Boston: Houghton Mifflin, 1972.

Suggs, George G. La guerra del Colorado contro l'unionismo militante: James H. Peabody e la Federazione occidentale dei minatori. Norman: University of Oklahoma Press, 1991. L'edizione originale è stata pubblicata Detroit: Wayne State University Press, 1972.

George L.Anderson/cp