Schoharie valley, new york

Schoharie valley, new york. 15-19 ottobre 1780. Sir John Johnson guidò una forza di ottocento e millecinquecento lealisti, regolari britannici e indiani nella Schoharie Valley da sud-ovest il 15 ottobre. Quella notte scavalcò l'Upper Fort e, bruciando fattorie mentre procedeva, si avvicinò al Middle Fort all'inizio del 16 ottobre. Il maggiore Melancthon Woolsey, al comando di Middle Fort, inviò una forza di ricognizione di 40 uomini che si ritirò davanti alle forze di Johnson. La guarnigione di 150 "uomini di tre mesi" e 50 milizie si trovò assediata da un nemico di gran lunga superiore in possesso di artiglieria a forma di cavalletta (un cannone di ottone da tre libbre).

Il maggiore Woolsey era pronto a discutere la resa. Ma quando una bandiera di tregua è iniziata, Timothy Murphy ha sparato su di essa. Woolsey ei suoi ufficiali erano indignati per questa violazione dell'etichetta e della disciplina, ma non riuscirono a impedire a Murphy di ripetere la performance altre due volte. Quando Woolsey ordinò di alzare una bandiera bianca, Murphy minacciò di uccidere l'uomo che si era mosso per obbedire. Mentre i miliziani nel forte litigavano tra di loro, i predoni di Johnson saccheggiavano e bruciavano tutto nell'area. Alla fine abbandonarono l'assedio e proseguirono lungo la Schoharie, bruciando quasi tutti gli edifici della valle prima di attraversare il Mohawk. La valle di Schoharie era stata un'importante fonte di provviste per l'esercito continentale; Washington ha scritto di aver fornito ottantamila bushel di grano per uso pubblico. Un forte vento da ovest alimentò gli incendi appiccati dai predoni, e quando la colonna di Johnson liberò il Forte Inferiore, alle 4 del pomeriggio del 17, la prospera valle era in fiamme. Informato che "il nemico ha bruciato l'intera Schohary", il generale Robert Van Rensselaer radunò una forza per incontrare Johnson, ma Van Rensselaer arrivò ben dopo che gli inglesi ei lealisti avevano lasciato l'area. Le case lealiste lasciate dagli invasori furono distrutte dai patrioti.