Scandalo Belknap

Scandalo Belknap, una delle serie di scandali che hanno segnato la seconda amministrazione del presidente Ulysses S. Grant. Carrie Tomlinson Belknap, seconda moglie del Segretario alla Guerra William W. Belknap, si è assicurata una redditizia attività commerciale a Fort Sill per John S. Evans. La signora Belknap avrebbe ricevuto $ 6,000 all'anno per questo servizio. Dopo la sua morte nel 1870 si affermò che il denaro fosse stato pagato direttamente al segretario Belknap. Una successiva indagine del Congresso ha rivelato che il segretario Belknap ha continuato a ricevere pagamenti da Evans anche dopo la morte della signora Belknap. Il 2 marzo 1876 la Camera dei rappresentanti votò all'unanimità per mettere sotto accusa il segretario. Belknap si è dimesso lo stesso giorno e Grant, un amico personale della famiglia Belknap, ha immediatamente accettato le sue dimissioni. La rapida accettazione delle dimissioni da parte di Grant si è rivelata fondamentale nel successivo processo di Belknap. Il processo di impeachment, svoltosi in aprile e maggio, si è concluso con l'assoluzione; ventidue dei venticinque membri votanti per l'assoluzione hanno dichiarato che il Senato non aveva giurisdizione su un funzionario dimesso.

Lo scandalo Belknap è arrivato in un momento particolarmente inopportuno per l'amministrazione Grant. Nel 1874 i Democratici avevano conquistato il controllo della Camera dei Rappresentanti e posto l'amministrazione sotto stretto controllo attraverso una serie di indagini del Congresso, tra cui l'affare Crédit Mobilier e il Whisky Ring. Lo stesso Grant non aveva tratto profitto da nessuno degli scandali verificatisi durante la sua amministrazione, ma il clamore risultante pose la fine del suo secondo mandato sotto una nuvola di corruzione dalla quale non sarebbe mai uscito del tutto.

Bibliografia

McFeely, William S. Grant: una biografia. Newtown, Connecticut: American Political Biography Press, 1996. L'edizione originale è stata pubblicata nel 1981.

Simpson, Brooks D. I presidenti della ricostruzione. Lawrence: University Press of Kansas, 1998.

AnthonyGaughan

WBHesseltine