Sarmati

Tra il VI e il IV secolo aC, i Sarmati si stabilirono in quella che è oggi la Russia meridionale, sostituendo infine gli Sciti come tribù dominante in questa regione. Sono scomparsi dalla documentazione storica dopo che la loro terra fu invasa dagli Unni alla fine del IV secolo d.C. e si sa poco di loro.

Tuttavia, sono risorti di nuovo nel regno della mitologia. Secondo una leggenda che divenne popolare in Polonia nel XV secolo, gli antichi Sarmati entrarono nelle terre polacche e diedero ordine e stabilità alla primitiva popolazione locale. Questo mito ha contribuito a giustificare la servitù della servitù, permettendo ai nobili di immaginare di appartenere a un lignaggio razziale superiore. La storia dei Sarmati divenne enormemente popolare, portando alcuni a chiamare Copernico il Tolomeo Sarmato.

Il sarmazismo all'inizio non aveva alcun contenuto religioso specifico, ma durante la Controriforma, poiché i cattolici lavoravano per eliminare la diversità religiosa nella Repubblica polacca e mentre lo stato combatteva contro i nemici non cattolici al di fuori del paese, la leggenda mutò per includere il l'idea che i Sarmati avessero una missione da parte di Dio per diffondere e difendere la Vera Fede.

Entro la fine del diciassettesimo secolo, il sarmatismo aveva sviluppato un carattere xenofobo, poiché molti nobili polacchi si allontanarono da tutte le influenze "straniere" per gloriarsi della loro eredità sarmatica indigena. Questo mito influenzò persino lo stile dell'abbigliamento, dell'arte e dell'architettura della Polonia durante il diciassettesimo e diciottesimo secolo, quando i nobili arrivarono a fantasiosi disegni pseudo-orientali che sentivano evocare la loro eredità razziale.

Gli intellettuali dell'Illuminismo polacco accusarono il sarmaziano delle crisi del diciottesimo secolo e dell'eventuale distruzione e spartizione della Polonia. Sebbene alcune delle caratteristiche stilistiche siano vissute un po 'più a lungo, l'ideologia più ampia del sarmatismo svanì nel diciannovesimo secolo o continuò a essere un elemento traccia all'interno di nuove formazioni ideologiche.