Sargon di akkad

Circa 2334 - circa 2279 b.c.e..

Re di Akkad

Origini. Sargon, il primo sovrano della dinastia accadica, era di umili origini. Il Lista dei re sumeri dice che suo padre era un giardiniere e non include il suo nome personale. Un'altra fonte dice che suo padre era un certo La'ibum, un nome che potrebbe essere associato a una malattia della pelle. Sargon's Leggenda della nascita di origine incerta, indica che non ha mai conosciuto suo padre. Secondo questo racconto popolare, sua madre, an di voi (alta) sacerdotessa, ha ritenuto necessario nascondere il suo bambino. Mise il bambino in un cesto di canne sigillato con bitume per renderlo stagno. Il cesto fu posto in un fiume e portato via. Akki, un cassetto d'acqua, ha salvato il bambino e lo ha allevato come suo figlio, insegnandogli ad essere un giardiniere che allevava datteri. La dea Ishtar / Inana ha preso in simpatia il ragazzo e gli ha concesso il suo amore.

Il Cupbearer. Secondo un racconto sumero, Sargon divenne il coppiere di Ur-Zababa, re della città settentrionale di Kish. Ur-Zababa si spaventò per i suoi sogni. In quel momento anche Sargon fece un sogno durante il quale gemette e rosicchiò il terreno. Ur-Zababa sentì parlare dell'angoscia del suo coppiere e si rivolse a lui: "Cupbearer, ti è stato rivelato un sogno nella notte?" Sargon rispose al suo re: “C'era una giovane donna, che era alta come i cieli e larga come la terra. Era saldamente fissata come la base di un muro. Per me, ti ha annegato in un grande fiume, un fiume di sangue. " Ur-Zababa ordinò che Sargon fosse gettato nella vasca di bronzo fuso del capo fabbro. Ma la dea di Sargon, Inana, lo ha informato della trama, e apparentemente è fuggito, anche se la fine della storia è frammentaria.

Rise to Kingship. Il nome di Sargon (Akkadian Sharru-kin) significa "il re è legittimo", suggerendo che "Sargon" non era il suo nome di nascita e che, in effetti, era un usurpatore. Secondo il Lista dei re sumeri, Sargon costruì una nuova capitale ad Agade e vi governò per i successivi cinquantacinque anni. Il sito di Agade deve ancora essere scoperto; alcuni archeologi ipotizzano che si trovasse vicino all'odierna Baghdad.

Conquistatore. Sargon fece campagne in tutte le terre di Sumer, Akkad e oltre. In tutto, affermava di aver conquistato a ovest fino al Mediterraneo ea nord-ovest fino all'Anatolia centrale per proteggere le rotte commerciali accadiche. Penetrò a nord-est in Assiria, a est nelle terre degli Elamiti ea sud fino a Dilmun (l'attuale Bahrein) nel Golfo Persico. Nei suoi ultimi anni scoppiarono rivolte, forse sotto la guida di Lugal-zagesi di Uruk. Secondo una leggenda Sargon represse le rivolte, attaccò e devastò la città di Uruk, ne distrusse le mura, sconfisse Lugal-zagesi ei suoi cinquanta governatori (i governanti delle piccole città-stato sumere) e prese Lugal-zagesi prigioniero, portandolo in un ceppo da collo alla porta di Enlil. Sargon nominò governanti locali dalle regioni lontane fino a Mari sull'alto Eufrate marca (governanti della città-stato) in Elam, i quali lo servirono come re del paese. Ha anche installato membri della sua famiglia in posizioni elevate, in particolare sua figlia Enheduana come alta sacerdotessa del dio della luna a Ur. Altri incarichi furono occupati da uomini che dovevano la loro principale fedeltà al re piuttosto che alla lealtà tribale o cittadina. Sargon ha così forgiato il primo vero impero nell'antico Vicino Oriente, ma intrighi e assassini hanno prevalso nella sua corte reale. I figli di Sar-gon furono entrambi assassinati dai loro cortigiani, e anche Shar-kali-sharri (circa 2217 - circa 2193 aC), suo pronipote, subì una fine violenta. L'anarchia seguì alla fine della dinastia e il Lista dei re chiede: “Chi era il re; chi non era re? "