San giovanni

San Giovanni (attivo nel I secolo d.C.), uno dei 1 Apostoli scelti da Gesù, è tradizionalmente considerato l'autore del Quarto Vangelo, del Libro dell'Apocalisse e di tre Lettere, o Epistole, che portano il suo nome.

Figlio di Zebedeo e Salomè, Giovanni nacque in Galilea, probabilmente tra il 10 e il 15 d.C. Suo padre era un pescatore, un mestiere che Giovanni svolgeva quando incontrò e si unì a Gesù (Marco 5:37). Sua madre si unì alle donne che servivano i seguaci di Gesù (Marco 15: 40-41; 16: 1). Anche suo fratello Giacomo seguì Gesù. Gesù soprannominò entrambi i fratelli Boanerges, che significa in aramaico "figli del tuono" (Marco 3:17), un riferimento al loro atteggiamento piuttosto ardente nei confronti di Gesù.

Giovanni e Giacomo, insieme a Pietro, sono presentati in tutti i Vangeli come i più strettamente associati a Gesù di tutti i suoi seguaci. Giovanni, con Pietro e Giacomo, testimonia la comunicazione soprannaturale di Gesù con Mosè ed Elia sul monte. Tabor; è presente nel Giardino del Getsemani la notte prima della morte di Gesù. Quando tutti gli altri lasciano Gesù morente, Giovanni rimane e Gesù affida sua madre, Maria, alle cure di Giovanni. Dopo la morte di Gesù, Giovanni viene presentato come uno dei capi dei seguaci di Gesù di Gerusalemme. Negli Atti, Giovanni testimonia Gesù con Pietro e Giacomo. Va in Samaria con Pietro per confermare i nuovi convertiti (Atti 8:14, 25). Quando Paolo si converte, sottomette la sua ortodossia a Giovanni, Pietro e Giacomo (Galati 2: 1-10).

Non si sa come John abbia concluso la sua vita. Alcune tradizioni affermano che sia stato martirizzato. Altri sostengono che sia morto in tarda età. La tradizione del II secolo affermava che Giovanni morì e fu sepolto ad Efeso.

Un considerevole dubbio, in particolare da parte degli studiosi moderni, è stato gettato sull'identità di Giovanni come autore del quarto vangelo. Alcuni affermano che Giovanni, il figlio di Zebedeo, non è lo stesso autore del Vangelo, del Libro dell'Apocalisse e delle tre Lettere. È certo che il Quarto Vangelo è stato scritto molto tempo dopo rispetto agli altri tre Vangeli. I Vangeli parlano del "discepolo che Gesù amava", a lungo si è pensato che questo fosse Giovanni, ma il Vangelo non identifica mai questo discepolo per nome. Dubbi sono stati creati anche da alcuni studiosi che hanno concluso che le tre Lettere non furono scritte dall'autore del Quarto Vangelo.

La tradizione narra che Giovanni fu bandito sull'isola greca di Patmos durante la persecuzione iniziata dall'imperatore romano Domiziano (regnò 81-96 d.C.). Qui, si dice, Giovanni ha scritto il libro dell'Apocalisse. Il quarto vangelo apparentemente fu composto tra l'85 e il 95 d.C.

Ulteriori letture

I lavori che hanno a che fare con John includono EF Scott, Il quarto vangelo (2d ed. 1930); Wilbert F. Howard, Il cristianesimo secondo San Giovanni (1943); Charles H. Dodd, L'interpretazione del quarto vangelo (1953); e Aileen E. Guilding, Il quarto vangelo e l'adorazione ebraica: uno studio sulla relazione del vangelo di san Giovanni con l'antico sistema lezionario ebraico (1960). □