San giovanni battista

San Giovanni Battista (4? AC-31? D.C.) è importante nella tradizione cristiana in quanto precursore del Messia, Gesù di Nazareth.

Le due fonti antiche che parlano di Giovanni sono i Vangeli e il antichi dello storico ebreo Giuseppe Flavio. Giovanni era il figlio del sacerdote Zaccaria e di Elisabetta, e il cugino di Maria, la madre di Gesù. È nato in una regione collinare palestinese intorno al 4 a.C. Poco si sa dei suoi primi anni. I Vangeli affermano che la sua nascita e il suo nome furono predetti da Dio a suo padre e che il suo concepimento fu miracoloso perché sua madre, Elisabetta, era oltre l'età fertile. Ha trascorso i suoi primi anni "nel deserto", secondo il Vangelo; questa frase è quasi un termine tecnico nella letteratura di Qumran per indicare il luogo in cui i settari ebrei vivevano insieme vicino al Mar Morto.

Da adulto, Giovanni apparve sulle rive del fiume Giordano durante il regno di Erode Antipa (21 aC circa-39 dC). Poiché Gesù fu messo a morte tra il 29 e il 31 d.C. e poiché lui e Giovanni si incontrarono all'inizio della vita pubblica di Gesù, si può presumere che Giovanni abbia iniziato il suo ministero pubblico a metà degli anni '20 del I secolo d.C.

Secondo le fonti, Giovanni era un fanatico riformatore. Predicava un'imminente catastrofe di punizione divina; castigò l'ipocrisia, chiese il pentimento e annunciò l'imminente venuta del Messia. Molti degli elementi della dottrina di Giovanni assomigliano ad alcuni insegnamenti delle sette di Qumran come indicato nei Rotoli del Mar Morto, in particolare il suo atteggiamento antiestablishment, la sua insistenza sull'imminente punizione divina per i peccatori e la sua predicazione di un regno di Dio che sarebbe presto stabilito. Giovanni insisteva inoltre che tutti coloro che si pentivano dei loro peccati venissero da lui e seguissero un rito di lavaggio o di battesimo; quindi fu chiamato il Battista.

Due eventi importanti hanno segnato la carriera di John. Il primo fu il battesimo di Gesù (Matteo 3: 13-17; Marco 1: 9-11; Luca 3: 21-22; Giovanni 1: 29-34). Gesù venne e, essendo battezzato da Giovanni, fu riconosciuto da lui come il figlio di Dio. Il secondo evento riguardava il re Erode, che aveva licenziato la sua prima moglie, la figlia del re Areta, e aveva sposato Erodiade, la moglie di suo fratello. John ha denunciato questo atto. Erode, temendo che la predicazione di Giovanni potesse provocare un'azione di retribuzione da parte di Areta, imprigionò Giovanni nella fortezza di Machero. I Vangeli raccontano che Erodiade, ferita nel suo orgoglio, prevalse su Erode grazie al fascino di sua figlia, Salome, per far decapitare Giovanni. Morì tra il 26 e il 31 dC Le chiese cristiane commemorano l'evento il 29 agosto di ogni anno.

Ulteriori letture

I migliori libri su Giovanni Battista sono stati scritti alla luce dei Rotoli del Mar Morto. Consigliati sono Carl Hermann Kraeling, Giovanni Battista (1951) e Matthew Black, I rotoli e le origini cristiane (1961). □