San francesco di vendita

Il prelato francese San Francesco di Sales (1567-1622) ha insegnato che la perfezione spirituale è possibile per chi conduce una vita secolare.

Il maggiore di 13 figli, Francis Boisy nacque il 21 agosto 1567 nel castello dei Sales a Thorens, in Savoia, nella Francia orientale. Il suo ricco padre lo mandò nelle migliori scuole e lo preparò alla vita di un gentiluomo tranquillo. Ma quando Francis aveva 11 anni, decise segretamente di diventare prete. Al Collegio dei Gesuiti di Clermont a Parigi, ha imparato l'apprezzamento rinascimentale per l'arte e la letteratura, e all'Università di Padova in Italia ha studiato legge. Nel 1593, due anni dopo aver conseguito il dottorato, fu ordinato sacerdote.

La Controriforma Cattolico Romano era vigorosamente in atto in quel momento. Francesco si offrì volontario per viaggiare con molti altri sacerdoti attraverso i villaggi della Savoia per contrastare il calvinismo e riconquistare la gente alla fedeltà a Roma. Per 4 anni Francis ha usato tutte le sue capacità di oratore e scrittore per questa causa. Era intelligente, simpatico e sincero. Le persone con le quali entrò in contatto rimasero colpite dalla sua profonda spiritualità e gradualmente un gran numero di loro accettò la fede cattolica romana che predicava.

Nel 1602 papa Clemente VIII consacrò il trentacinquenne Francesco vescovo di Ginevra, città che fino a poco tempo fa faceva parte della Savoia ma che ora era fortemente calvinista e stava sviluppando legami con la Confederazione Svizzera. Il giovane vescovo ha lavorato energicamente per organizzare ed educare i relativamente pochi cattolici romani rimasti in città. Si assicurò che i suoi sacerdoti ricevessero una solida formazione e fondò un'organizzazione per insegnare la dottrina cattolica nelle parrocchie della sua diocesi. Lo stesso Francesco ha viaggiato in tutte le chiese, ha incontrato quante più persone possibile e le ha ispirate con la propria energia e competenza.

La costante preoccupazione di Francesco per una solida spiritualità basata sulla preghiera lo ha portato a insegnare che l'unione con Dio non era solo possibile, ma desiderabile per le persone che vivono una vita di affari e famiglia. Il suo breve libro Introduzione alla vita devota ha guadagnato una popolarità diffusa e duratura, e il suo lavoro più lungo, Trattato sull'amore di Dio, è tuttora considerato un capolavoro di teologia mistica.

In collaborazione con una cara amica, Jeanne Françoise de Chantal, fondò l'Ordine della Visitazione di Nostra Signora (1610) per le donne. Francesco ha predicato più di 200 sermoni all'anno per 20 anni. Morì improvvisamente di emorragia cerebrale a Lione il 28 dicembre 1622. I suoi scritti - trattati spirituali, lettere, trattati contro i calvinisti - furono raccolti dopo la sua morte e pubblicati in 26 volumi. È stato nominato il santo patrono degli scrittori.

Ulteriori letture

San Francesco di Sales Introduzione alla vita devota è disponibile in una traduzione inglese di Michael Day (1956). Delle tante biografie, Maurice Henry-Coüannier, San Francesco di Sales e i suoi amici (trad. 1964), è uno studio personale particolarmente interessante. Delle biografie contemporanee, il più interessante è Michael de la Bedoyere, Francois de Sales (1960). □