Rosenthal, Gustav Heinrich Wetter von

Rosenthal, gustav heinrich wetter von. (1753–1829). Nato il 1 ° gennaio 1753, Rosenthal (Rozental in russo) era un nobile dell'Impero russo. Veniva da una famiglia tedesca baltica del Cavalierato estone (Noble Corporation of Estland), che possedeva proprietà in quella che oggi è l'Estonia. Dopo aver studiato giurisprudenza presso l'Università di Gottinga, il barone si recò a San Pietroburgo. Lì ferì mortalmente il suo avversario in un duello e fuggì dalla Russia per l'Inghilterra. Venuto a conoscenza degli eventi nelle colonie e in cerca di rifugio dal padre severo, salpò per l'America nel 1775. Dopo aver studiato brevemente medicina, si unì all'esercito continentale come tenente "John Rose", diventando l'unico suddito russo e tedesco baltico per cui combattere i patrioti americani; durante la sua permanenza in America, avrebbe nascosto le sue origini. Il 12 giugno 1777 fu nominato chirurgo del Settimo Reggimento Pennsylvania di William Irvine e si trovava a Valley Forge. Trovata non competente come medico, Rose fu trasferita al General Hospital dell'esercito a Yellow Springs come compagno di chirurgo sotto il nome di Gustavus Henderson, prima di tornare alla Settima Pennsylvania come tenente nello staff della brigata. Successivamente prestò servizio nella marina continentale come chirurgo, ma fu catturato sul corsaro Vendetta (comandato da Gustavus Conygham) il 27 aprile 1779 e imprigionato.

Scambiato, Rose si unì alla Quarta Pennsylvania a Carlisle il 1 ° aprile 1781, divenne aiutante di campo di Irvine l'8 luglio 1781, fu promosso al grado di maggiore e si diresse alla frontiera occidentale con Irvine quando il generale fu ordinato l'8 marzo 1782 per prendere il comando a Fort Pitt. In parte a causa dei suoi modi raffinati, Rose divenne una delle preferite di Irvine (che lo lodò in una lettera a Washington) e della sua famiglia. Sulla base della sua popolarità presso la milizia locale, Irvine nominò "Maggiore Rose" come aiutante di campo del colonnello William Crawford durante la sua spedizione a Sandusky. (Nel suo diario privato Rosenthal era molto critico nei confronti della leadership di Crawford.) Nel caos dopo la loro sconfitta nella battaglia di Sandusky all'inizio di giugno 1782, Rose e il colonnello David Williamson guidarono la ritirata di successo dei volontari americani in rotta di ritorno a Fort Pitt. Per il suo coraggio e le sue capacità di comando in combattimento durante la spedizione, Rose è stata ampiamente elogiata dai suoi colleghi ufficiali. Trasferito alla Terza Pennsylvania il 1 ° gennaio 1783, Rose fece in modo che le truppe di Irvine ricevessero il pagamento finale. Dopo il suo onorevole congedo nel giugno 1783, Rose fu scelta dai suoi colleghi ufficiali della Pennsylvania Line per esercitare pressioni a loro favore presso la Legislatura della Pennsylvania durante i negoziati sulle concessioni di terreni lungo il Susquehanna e Allegheny.

Dopo essere stato graziato in Russia, Rosenthal lasciò l'America nell'aprile 1784 diretto all'Estland. Rosenthal ha divulgato la sua storia a Irvine mentre la sua nave aspettava di salpare da Filadelfia. Tornato in Estland, si sposò e divenne un maggiore dell'esercito russo. Rosenthal servì come "capitano della nobiltà" dell'Estland dal 1803 al 1806, periodo durante il quale la provincia divenne un centro di riforma agraria liberale. Sebbene il governo degli Stati Uniti abbia concesso a Rosenthal la terra delle taglie in Ohio, e la Pennsylvania gli abbia dato due tratti nella parte nord-occidentale dello stato, non è mai tornato in America. Morì a Reval il 26 giugno 1829.