Robinson, jo ann gibson

17 aprile 1912
29 Agosto 1992

L'insegnante e leader dei diritti civili Jo Ann Gibson Robinson era in prima linea nel movimento per desegregare i trasporti pubblici e un leader del boicottaggio degli autobus di Montgomery del 1955 in Alabama, a cui parteciparono oltre cinquantamila afroamericani. Nato a Culloden, in Georgia, il più giovane di dodici figli, Gibson ha frequentato le scuole pubbliche di Macon prima di entrare nel Fort Valley State College. Ha insegnato nelle scuole di Macon per cinque anni, poi è andata all'Università di Atlanta, dove ha conseguito un master in inglese nel 1948. Un anno dopo, Robinson ha accettato una posizione come membro del dipartimento di inglese dell'Alabama State College di Montgomery.

Poco dopo essersi trasferito a Montgomery, Robinson è entrata a far parte del Women's Political Council (WPC), un'organizzazione di donne nere per lo più della classe media. Il WPC è stato fondato nel 1946 da Mary Fair Burks, una professoressa di inglese presso l'Alabama State, per aumentare il coinvolgimento della comunità nera negli affari civici promuovendo la registrazione degli elettori e insegnando agli studenti delle scuole superiori la politica e il governo. Nel 1950 Robinson divenne presidente del WPC e sotto la sua guida l'organizzazione crebbe fino a oltre duecento membri e iniziò a sfidare la forma umiliante di segregazione sugli autobus della città. Il WPC fece pressioni sulla città all'inizio degli anni '1950 per rivedere la sua politica sui posti a sedere in modo che i passeggeri neri non dovessero rinunciare ai loro posti per i bianchi o stare su un posto vuoto riservato a un motociclista bianco. Nel maggio 1954 Robinson scrisse una lettera al sindaco di Montgomery WA Gayle minacciando un boicottaggio a meno che non fossero imminenti riforme.

Dopo che Claudette Colvin, una giovane adolescente nera, fu arrestata nel marzo 1955 per aver violato una legge sulla segregazione, Robinson e altri leader neri negoziarono con il commissario cittadino la modifica della politica dei posti a sedere della città. Gli incontri hanno fruttato pochissimo e Robinson ha sostenuto il lancio di un boicottaggio, ma altri leader neri si sono opposti all'idea. Quando Rosa Parks, segretaria di una sezione locale della National Association for the Advancement of Colored People (NAACP), fu arrestata il 1 ° dicembre 1955, per essersi rifiutata di cedere il suo posto per un uomo bianco sull'autobus, membri del WPC erano preparati per un boicottaggio. Dopo aver parlato con Parks e ED Nixon, ex presidente della NAACP in Alabama, hanno lanciato un volantino chiedendo il boicottaggio il lunedì successivo. Mettendo a rischio il suo lavoro, una notte Robinson mimeografò cinquantamila copie nello Stato dell'Alabama e, con l'aiuto di due dei suoi studenti, le distribuì entro quarantotto ore dall'arresto di Parks. Il WPC ha anche programmato una riunione di massa presso la chiesa battista di Dexter Avenue per il pomeriggio del boicottaggio, momento in cui è stato deciso di continuare il boicottaggio a tempo indeterminato. È stato principalmente a causa dei cinque anni precedenti di basi politiche gettate dalle donne nel WPC, sotto la direzione di Robinson, che la comunità nera di Montgomery era pronta a sopportare un boicottaggio durato più di un anno.

Sebbene gli uomini fossero i leader più visibili della Montgomery Improvement Association (MIA), l'organizzazione creata per coordinare il boicottaggio, le donne hanno svolto ruoli importanti. Robinson, in particolare, era un influente stratega politico e un contributore indispensabile al movimento. Ha esercitato il potere politico nel consiglio esecutivo del MIA; servito come un importante negoziatore con la città; ha prodotto la newsletter MIA, che non solo ha fornito sostegno e incoraggiamento ai boicottatori, ma ha tenuto informate le persone in tutto il paese sull'andamento della protesta; e ha offerto del tempo nel car pooling per aiutare le migliaia di partecipanti ordinari a mettersi al lavoro in tempo. Nel dicembre 1956 un ordine del tribunale che desegregava i trasporti pubblici pose fine al boicottaggio. Sebbene l'importanza del WPC iniziò a diminuire, tuttavia continuò ad esistere per diversi anni.

Robinson lasciò l'Alabama State College nel 1960 dopo che diversi insegnanti erano stati licenziati per la loro partecipazione al boicottaggio. Ha insegnato per un anno al Grambling State College di Grambling, in Louisiana, poi si è trasferita a Los Angeles, dove ha insegnato inglese nelle scuole pubbliche fino al 1976, quando è andata in pensione. Dopo il ritiro, Robinson è rimasto attivo in una serie di gruppi civici e sociali, offrendo un giorno alla settimana di servizio gratuito alla città di Los Angeles e prestando servizio nella League of Women Voters, il capitolo Alpha Gamma Omega della Alpha Kappa Alpha Sorority, il capitolo Angel City dei Links, dell'Alleanza delle donne nere, della Founders Church of Religious Science e di Women on Target. Nel 1987 Robinson ha pubblicato il suo libro di memorie sul boicottaggio, Il boicottaggio degli autobus di Montgomery e le donne che lo hanno avviato, che ha vinto il premio per la pubblicazione della Southern Association for Women's Historians. Attraverso il suo lavoro storico, Robinson ha contribuito a riportare le donne al loro giusto posto nel boicottaggio di Montgomery e, attraverso il suo impegno politico, ha contribuito a lanciare una delle più importanti lotte per i diritti civili nel sud di Jim Crow. Robinson morì nel 1992 all'età di ottant'anni.

Guarda anche Movimento per i diritti civili, USA; Montgomery Improvement Association; Montgomery, Ala., Boicottaggio degli autobus

Bibliografia

Burks, Mary Fair. "Pionieri: le donne nel boicottaggio degli autobus di Montgomery". In Women in the Civil Rights Movement: Trailblazers and Torchbearers, 1941-65, a cura di Vicki L. Crawford, Jacqueline Anne Rouse e Barbara Woods. Brooklyn, NY: Carlson, 1990.

Hine, Darlene Clark, ed. Black Women in America: An Historical Encyclopedia. Brooklyn, NY: Carlson, 1993.

King, Martin Luther, Jr. Stride Toward Freedom. New York: Harper, 1958.

Robinson, Jo Ann. Il boicottaggio degli autobus di Montgomery e le donne che lo hanno avviato: il ricordo di Jo Ann Robinson. Knoxville: University of Tennessee Press, 1987.

premilla nadasen (1996)
Aggiornato dall'editore 2005