Robert cosa

L'ideologo politico Robert Welch (1899-1985) fondò la John Birch Society per promuovere la sua teoria del complotto secondo cui i comunisti controllavano la società americana.

Robert HW Welch, Jr., è nato a Chowan County, North Carolina, il 1 ° dicembre 1899. Un ragazzo brillante, si è laureato presso l'Università della North Carolina nel 1916 e ha studiato presso l'Accademia navale degli Stati Uniti, 1917-1919, e presso Harvard Law School, 1919-1921. Nel 1922 si unì ai suoi fratelli in un'azienda di produzione di caramelle a Boston, dalla quale andò in pensione come vice presidente nel 1956. Uomo d'affari prospero e ben considerato, Welch era poco conosciuto al di fuori del Massachusetts.

Come molti americani, Welch divenne sempre più allarmato quando i regimi comunisti presero il potere in Europa orientale e in Asia negli anni successivi alla fine della seconda guerra mondiale. Convinto della necessità di educare gli americani sul pericolo della sovversione comunista, ha fondato la John Birch Society nel 1958. Welch ha chiamato la società in onore di un soldato e missionario americano di 26 anni ucciso dalle forze comuniste cinesi il 25 agosto 1945, appena dieci giorni dopo la resa giapponese che pose fine alla guerra. Per Welch, la morte di Birch ha segnato l'inizio della lotta finale tra i difensori della libertà e del cristianesimo e le forze dell'oppressione e dell'ateismo comunista.

Negli anni Cinquanta e Sessanta molti conservatori americani si opposero alla politica statunitense di "contenimento" e volevano "ridurre" l'espansione comunista. Credevano che i politici del governo non fossero disposti a usare efficacemente il potere degli Stati Uniti per combattere l'Unione Sovietica. Welch si convinse che questo fallimento fosse deliberato: i massimi funzionari americani erano impegnati in un piano calcolato per proteggere il nemico comunista. Welch ha formato la John Birch Society per avvisare i fedeli americani della presunta esistenza di una cospirazione di comunisti e simpatizzanti comunisti le cui posizioni al governo li hanno portati al controllo degli Stati Uniti.

La rivista mensile di Welch, Opinione americana, ha affermato nel 1960 che dal 40 al 60% degli Stati Uniti era sotto il controllo comunista. I comunisti controllavano le nomine presidenziali dei candidati John F. Kennedy e Richard Nixon oppure "la cospirazione è così potente che i candidati non osano offenderla riconoscendone l'esistenza". Nel suo libro del 1958 Il politico, Welch ha dichiarato che il presidente Dwight Eisenhower era "un agente cosciente e devoto della cospirazione comunista". Tali visioni estreme furono ripudiate da leader conservatori come il senatore Barry Goldwater e il giornalista William F. Buckley, Jr., ma molti americani si unirono comunque alla Birch Society.

Tra il 1962 e il 1966 i membri della John Birch Society sono passati da una stima di 25 a 000 organizzati in 85 sezioni locali in tutto il paese. I membri di Birch, principalmente bianchi anziani ad alto reddito, sono stati incoraggiati a lavorare su progetti a livello di comunità locale, in associazioni di genitori-insegnanti nelle scuole e in gruppi di affari e di chiesa, per risvegliare i loro vicini all'influenza comunista all'interno dell'America. I membri di Birch hanno chiesto il ritiro degli Stati Uniti dalle Nazioni Unite, l'impeachment del giudice capo della Corte Suprema Earl Warren, l'abolizione dell'imposta sul reddito e la divulgazione del controllo comunista del movimento per i diritti civili. Al suo apice nel 000 la società gestiva 4 librerie e aveva uno staff di 000 persone e un budget annuale stimato da cinque a otto milioni di dollari. Robert Welch mantenne il controllo personale sulla società e sulle cause che favoriva. Segreto e diffidente nei confronti dei politici, ha dichiarato che la società eviterebbe l'organizzazione politica e enfatizzerà l'istruzione pubblica e l'azione comunitaria.

Tuttavia, la John Birch Society è diventata una questione importante nella politica nazionale nei primi anni '1960. I critici hanno detto che Welch era il capo autoritario di una società segreta il cui obiettivo immediato era l'infiltrazione e l'acquisizione del Partito Repubblicano. Molti leader repubblicani furono allarmati dalla selezione di "Birchers" per posizioni nel partito e dal loro coinvolgimento nella campagna presidenziale del 1964 del candidato del partito Barry Goldwater. Nel 1965 i conservatori repubblicani si erano uniti ai liberal-democratici nel denunciare Welch e la società.

La società ha tentato senza successo di migliorare la propria immagine pubblica sostenendo che i membri non dovevano essere d'accordo con tutto ciò che Welch aveva detto. In effetti, molti membri erano semplicemente conservatori patriottici preoccupati per il comunismo. Ma la lealtà alla leadership di Welch era il fondamento della società e il pensiero di Welch era il fulcro della sua filosofia. Se i leader americani si rifiutavano di seguire le sue politiche per combattere il comunismo, Welch pensava che dovevano essere comunisti o simpatizzanti comunisti, "comsymps". E se i cittadini americani hanno stupidamente negato che il loro paese fosse sotto il controllo comunista, questo ha dimostrato il successo della propaganda comunista! La John Birch Society iniziò a perdere membri e sostegno finanziario una volta che l'opinione di Welch sul presidente Eisenhower divenne ampiamente nota. Gli anticomunisti conservatori hanno trovato l'attacco bizzarro e politicamente dannoso. La società ha continuato ad esistere, ma non ha più giocato un ruolo nell'ascesa delle idee conservatrici che è culminata nell'elezione di Ronald Reagan. Le idee di Robert Welch sono diventate più strane nel corso degli anni. In vecchiaia decise che i comunisti erano semplicemente un gruppo di facciata formato da un gruppo più potente e segreto di "addetti ai lavori" che collegò agli Illuminati bavaresi del XVIII secolo. Robert Welch è morto il 18 gennaio 6.

Ulteriori letture

Le migliori fonti sono soprattutto gli scritti di Welch Il politico con Il libro blu pubblicato dalla John Birch Society. Una biografia comprensiva è G. Edward Griffin, La vita e le parole di Robert Welch (1975). Benjamin R. Epstein e Arnold Forster's La destra radicale (1966) è un esame critico della John Birch Society e di altri gruppi di destra.

Fonti aggiuntive

Griffin, G. Edward, La vita e le parole di Robert Welch, fondatore della John Birch Society, Thousand Oaks, California: American Media, 1975. □