Riformare la psichiatria

Ridefinire il ruolo dello psichiatra. Una protesta pubblica contro il deplorevole stato dell'assistenza ai pazienti negli asili psichiatrici pubblici e privati ​​durante gli anni 1870 e 1880 portò alla formazione di un movimento di riforma che alla fine cambiò non solo gli ospedali ma anche la natura della pratica psichiatrica. La psichiatria si era progressivamente allontanata da una teoria ambientale della malattia mentale che la associava a un ambiente morale degenerato verso un nuovo approccio tedesco incentrato sulla patologia del cervello e del sistema nervoso. Questo cambiamento ha portato gli alienisti (come venivano chiamati gli psichiatri che si occupano di asilo) all'interno della bussola della medicina scientifica.

Cambiare l'asilo. La qualità dell'assistenza ai pazienti, tuttavia, è rimasta indietro rispetto ai progressi della teoria medica. Il movimento per riformare i manicomi è stato guidato in parte da neurologi, la cui disciplina rivaleggiava con la psichiatria. I neurologi hanno accusato che i sovrintendenti dell'asilo fossero al di fuori della corrente principale della medicina americana, incapaci di impegnarsi nella ricerca scientifica e rifiutandosi di rivolgersi a esperti medici per la cura del paziente o di sottoporsi al controllo pubblico. Parte di un movimento più ampio per migliorare l'educazione medica in generale, i critici della cura della salute mentale hanno accusato che i sovrintendenti dell'asilo non avevano competenze speciali ma si erano appena fatti strada tra i ranghi dei medici assegnati a una particolare istituzione. Piuttosto che essere centri di ricerca sui disturbi emotivi e mentali, i manicomi non hanno fatto alcuna ricerca.

Regolamento governativo. Le critiche alle condizioni negli asili hanno portato a un'ondata di riforme legislative. Nello Stato di New York, ad esempio, i candidati per tutte le posizioni mediche negli asili dovevano sostenere esami competitivi. Lo Stato ha affermato la sua prerogativa di controllare il trattamento dei malati di mente nelle contee in cui si trovano i manicomi. I cambiamenti frammentari furono codificati nella New York Insanity Law del 1896, che stabilì un sistema completo e controllato di assistenza per i pazzi. Il trattamento dei pazzi ovunque è stato migliorato, con maggiore enfasi sul singolo paziente e un rinnovato interesse per il trattamento e la ricerca innovativi. Tuttavia la terapia rimase in gran parte inefficace fino a quando le idee di Sigmund Freud non iniziarono a essere diffuse negli Stati Uniti durante i primi anni del ventesimo secolo. Le terapie tipiche erano generalmente basate sul presupposto che i problemi emotivi fossero causati da difetti della costituzione fisica del paziente. Includevano il riposo a letto, l'idroterapia e, verso la fine del secolo, l'elettroshock.

Scienza, religione e università

Quando il presidente Andrew Dickson White della Cornell University ha istituito il sistema elettivo, ha infuriato i tradizionalisti che hanno favorito l'unico curriculum classico che era rimasto essenzialmente lo stesso dal Medioevo. Per White, tuttavia, il sistema elettivo, che ha permesso di introdurre lo studio delle scienze naturali a livello universitario, avrebbe l'effetto desiderabile di disinnescare la "guerra" tra scienza e teologia. Ha concluso il suo libro influente Una storia della guerra della scienza con la teologia con un commento sulla natura mutevole dell'istruzione universitaria americana:

Sotto il vecchio sistema americano l'intero corpo degli studenti di un'università era confinato in un unico corso, per il quale alla maggioranza importava poco ea molti non importava nulla e, di conseguenza, l'ozio diffuso e la dissipazione erano inevitabili. Con il nuovo sistema, presentando vari corsi, e specialmente corsi nelle varie scienze, facendo appello a gusti e scopi diversi, la grande maggioranza degli studenti è interessata e, di conseguenza, l'indolenza e la dissipazione sono costantemente diminuite. Inoltre, nella maggior parte delle istituzioni americane di apprendimento fino alla metà del secolo, il principale affidamento per la cultura religiosa degli studenti era nella presentazione superficiale della teologia settaria, e l'occasionale agitazione di quelli che venivano chiamati "revival", che , dopo un periodo di stimoli malsani, ha inevitabilmente lasciato il corpo principale degli studenti in uno stato di reazione religiosa e morale e di collasso. Questo metodo è ormai screditato e nelle più importanti università americane è diventato impossibile. ... La verità religiosa ... è presentata non da "predicatori di sensazioni" ma da studiosi riflessivi e sobri. Argomenti settari sempre meno valgono; diventa sempre più impressionante la presentazione delle verità religiose fondamentali.

Fonte: Andrew Dickson White, Una storia della guerra della scienza con la teologia nella cristianità (New York: Appltton, 1896).