Repubblica della nuova africa

Nel 1967 Milton Henry, un avvocato afroamericano ed ex conoscente di Malcolm X, e suo fratello, Richard Henry, fondarono la Malcolm X Society, un'organizzazione con sede a Detroit il cui scopo era incoraggiare la creazione di una nazione nera autonoma all'interno degli Stati Uniti. Stati. Nel 1968 i fratelli avevano adottato nuovi nomi - Milton divenne fratello Gaidi Obadele e Richard si ribattezzò Imari Abubakari Obadele - e lanciò un appello ai nazionalisti neri per la creazione di una repubblica nera indipendente nel profondo sud.

Nel marzo 1968 gli Obadeles, insieme all'attivista militante nero Robert F. Williams, convocarono diverse centinaia di nazionalisti a Detroit, dove fu adottata una dichiarazione di indipendenza e fu istituita la Repubblica della Nuova Africa (RNA). I delegati hanno chiesto la creazione di una nazione nera indipendente e comunitaria che si estenda attraverso "il territorio sottomesso" della Louisiana, Mississippi, Alabama, Georgia e Carolina del Sud. L'economia della repubblica sarebbe organizzata secondo le linee guida del Ujamaa, il modello tanzaniano di economia cooperativa e autosufficienza della comunità, ma i diritti politici e la libertà di stampa sarebbero limitati, i sindacati scoraggiati, il servizio militare reso obbligatorio e gli uomini consentivano più mogli.

Ben presto furono istituiti diversi "consolati" in tutto il paese, furono scelti funzionari e membri dichiararono la loro fedeltà al "governo provvisorio". Nei suoi manifesti, scritti in gran parte da Imari Obadele, l'RNA ha chiesto al governo degli Stati Uniti di concedere 400 miliardi di dollari in risarcimenti per la schiavitù e l'oppressione razzista e di cedere i cinque stati "patria" alla Repubblica. In previsione del rifiuto della proposta da parte del governo, i leader dell'RNA hanno sviluppato un piano di emergenza di resistenza armata nel sud e sabotaggio della guerriglia nel nord.

La polizia di Detroit condusse un violento raid alla conferenza dell'anniversario di un anno della RNA, tenutasi nel 1969 presso la New Bethel Baptist Church. Un agente di polizia è stato ucciso e quattro membri della RNA sono rimasti feriti dopo che centinaia di colpi di munizioni sono stati sparati nella chiesa. Tre membri della RNA furono processati e assolti dalle accuse di omicidio. Uno degli accusati, Chaka Fuller, fu pugnalato a morte diversi mesi dopo da un aggressore sconosciuto.

Nel 1971 la RNA acquistò venti acri di terreno nella contea di Hinds, Mississippi, da utilizzare come capitale, El Malik, ma il proprietario originario del terreno, un agricoltore afroamericano, rinnegò l'accordo. Poco dopo la polizia locale ha condotto un raid contro il quartier generale della RNA a Jackson, Mississippi, durante il quale è stato ucciso un ufficiale di polizia bianco. Undici membri della RNA, tra cui Imari Obadele, presidente del governo provvisorio, sono stati arrestati e condannati con l'accusa di omicidio, aggressione e sedizione. Dieci degli "RNA-11" hanno scontato condanne da due a dieci anni. Hekima Ana è stata condannata per aver sparato il colpo che ha ucciso l'ufficiale ed è stata condannata all'ergastolo.

Nel 1971 cinque membri della RNA furono accusati di aver rapinato una banca a Manhattan. Tre dei cinque sono stati catturati sulla scena e un quarto è stato ucciso. Il quinto, un insegnante di ventiquattro anni, Patrick Critton, che era di vedetta, scappò. In seguito ha dirottato un aereo per L'Avana. Nel 2004 un detective della polizia canadese che indagava sul vecchio caso trovò Critton a Mount Vernon, New York. Critton è stato arrestato e condannato.

Tre membri della RNA che stavano guidando attraverso il New Mexico sulla rotta per il Mississippi per assistere il quartier generale assediato hanno ucciso un agente di polizia quando ha fermato la loro auto. I tre, Michael Finney, Charles Hill e Ralph Goodwin, poi dirottarono un aereo commerciale e ordinarono che volasse a Cuba. Finney e Hill continuano a vivere a Cuba (Goodwin vi morì nel 1973).

Imari Obadele fu rilasciato dalla prigione nel 1973, ma poco dopo lui e altri sei furono condannati per accuse di cospirazione federale e incarcerati in una prigione federale dell'Illinois. Mentre stava scontando la sua condanna a sette anni, Obadele ha intentato una causa civile contro il Federal Bureau of Investigation (FBI) nel 1977, che ha portato al rilascio di documenti governativi che confermavano che l'RNA era stata presa di mira per la sovversione da COINTELPRO, il programma antiradicale dell'FBI.

Formato al culmine del movimento Black Power, l'RNA ha attratto un numero significativo di simpatizzanti sia nei circoli politici radicali che liberali. La leader del Partito Comunista Angela Davis ha organizzato campagne di sostegno per il gruppo e importanti politici democratici come Julian Bond, John Conyers e George Crockett hanno fornito assistenza legale in varie occasioni. A livello di base, la diffusione degli uffici dell'RNA nelle città di tutti gli Stati Uniti attestava la posizione del gruppo come una delle organizzazioni nazionaliste nere più popolari e influenti.

Imari Obadele è stato rilasciato dal carcere nel 1980 e ha continuato a intraprendere la carriera accademica. Ha conseguito un dottorato di ricerca. in scienze politiche alla Temple University nel 1985 e fino alla fine degli anni '1980 ha insegnato in diversi college, tra cui il Beaver College in Pennsylvania e il College of Wooster in Ohio. Obadele ha anche pubblicato numerosi libri e articoli sulla RNA e il separatismo nero in cui continua a sostenere le riparazioni, l'acquisizione di terre e l'istituzione di una repubblica socialista indipendente dove potrebbe fiorire una cultura nera distintiva e autonoma. Le sue opere includono War in America: The Malcolm X Doctrine (1968) Rivoluzione e costruzione della nazione: strategia per costruire la nazione nera in America (1970), e America lo Stato-nazione: la politica degli Stati Uniti da una prospettiva di costruzione dello stato (1988).

Dopo l'imprigionamento della maggior parte dei suoi leader, l'RNA ha perso importanza, ma è rimasta fedele ai suoi principi originali. A metà degli anni '1980 il gruppo trasferì la sua sede da Detroit a Washington, DC, e rivendicò un numero di membri compreso tra cinquemila e diecimila. La RNA, che considera tutti gli afroamericani cittadini della Repubblica, organizza periodicamente elezioni agli angoli delle strade nei quartieri neri per eleggere funzionari per il governo provvisorio.

Guarda anche Malcolm X; Movimento d'azione rivoluzionario; Williams, Robert Franklin

Bibliografia

Hough, Robert. "Insolito sospetto: trent'anni dopo aver rapinato una banca e dirottato un aereo a Cuba, Patrick Critton è stato finalmente arrestato". Toronto Life 38, n. 3 (marzo 2003): 54.

Lumumba, Chokwe. "Breve storia della guerra degli Stati Uniti contro la Repubblica della Nuova Africa". Studioso nero 12 (gennaio-febbraio 1981): 72–81.

Milloy, Courtland. "Stato di una nazione". Il Washington Post, 30 marzo 1986, p. B3.

Obadele, Imari. Libera la terra! La vera storia dei processi dell'RNA-11 nel Mississippi e della continua lotta per stabilire una nazione nera indipendente nei cinque stati del profondo sud. Washington, DC: House of Songhay, 1984.

Van Deburg, William L. New Day in Babylon: The Black Power Movement and American Culture, 1965-1975. Chicago: University of Chicago Press, 1992.

thaddeus russell (1996)
Aggiornato dall'editore 2005