Remond, Sarah Parker

Giugno 6, 1826
13 Dicembre ,1884

Nata a Salem, Massachusetts, una di otto figli, l'abolizionista Sarah Remond era la figlia di John Remond, un immigrato nero di Curaçao, e Nancy Lenox Remond, figlia del veterano della guerra rivoluzionaria afroamericana Cornelius Lenox. La famiglia era nota per le sue attività abolizioniste. Nel 1832 la madre di Remond aiutò a fondare la Salem Anti-Slavery Society e sua sorella Caroline divenne un membro attivo. Nel 1835 suo padre divenne un membro a vita della Massachusetts Anti-Slavery Society e tre anni dopo suo fratello, Charles Lenox Remond, iniziò a tenere conferenze per la società. Nel 1835 Sarah Remond completò la scuola elementare, ma le fu negata l'ammissione al liceo locale per motivi razziali, così la famiglia si trasferì a Newport, Rhode Island, tornando a Salem dopo la sua laurea nel 1841. Nel luglio 1842 Remond si unì a suo fratello come un docente contro la schiavitù e ha iniziato a protestare contro la segregazione nelle chiese, nei teatri e in altri luoghi pubblici. In un incidente ben pubblicizzato nel 1853 all'Howard Athenaeum di Boston, si rifiutò di lasciare un posto nella galleria "per soli bianchi" durante un'opera. Arrestata e gettata giù dalle scale, ha successivamente vinto $ 500 di risarcimento danni in una causa civile. Nel 1856 fu nominata agente docente dell'American Anti-Slavery Society, e lei e suo fratello coprirono il Nordest e il Midwest. I leader antischiavista hanno salutato il suo portamento dignitoso e il suo discorso eloquente.

Nel 1859 Sarah Remond e suo fratello partirono per l'Inghilterra per promuovere la causa dell'abolizione. Negato il visto per la Francia dalla delegazione americana a Londra, che ha affermato che a causa del suo colore non era cittadina americana, ha girato la Gran Bretagna e l'Irlanda. Amara per la mancanza di opportunità educative in America, ha accolto con favore la possibilità di studiare in Europa. Potrebbe aver frequentato il Bedford College for Ladies negli anni dal 1859 al 1861.

Remond rimase in Inghilterra durante la guerra civile, esortando gli inglesi a sostenere il blocco della Confederazione e raccogliendo fondi per gli schiavi liberati. Nel 1866 tornò negli Stati Uniti. Ha partecipato alla Convenzione costituzionale di New York, dove ha fatto pressioni invano per il suffragio universale. Nel 1867 tornò in Europa e si stabilì in Italia, dove trascorse il resto della sua vita. Si ritiene che abbia studiato medicina all'Ospedale Santa Maria Nuova di Firenze. Remond ottenne il diploma di "Studio medico professionale" nel 1868, sposò Lorenzo Pintor nel 1877 e morì a Roma sette anni dopo.

Guarda anche Abolizione; Remond, Charles Lenox; Schiavitù

Bibliografia

Bogin, Ruth. "Sarah Parker Remond: Abolizionista nera di Salem." In Le donne nere nella storia americana dal colonialismo fino al diciannovesimo secolo, vol. 1, a cura di Darlene Clark Hine. Brooklyn, NY: Carlson, 1990.

kim robbins (1996)