Registro sociale

Registro sociale. Una pubblicazione semestrale che elencava gli americani d'élite, il Social Register apparve per la prima volta a Newport, Rhode Island, nel 1886. L'edizione di New York seguì nel 1887 e il compilatore Louis Keller divenne de facto l'arbitro dello status aristocratico nella terra dell'uguaglianza durante il periodo fluido dell'età dorata. Keller ha incorporato il suo progetto come Associazione del Registro Sociale, che all'inizio degli anni 2000 pubblica ancora il libro da New York City.

Nei quattro decenni successivi alla prima edizione, Keller ha prodotto volumi separati per 24 città; nel 1977 l'associazione ha consolidato i vari elenchi in un'edizione pre-festiva di novembre e in un registro sociale estivo supplementare. Il formato di base è cambiato poco: ogni libro elenca le voci in ordine alfabetico per capofamiglia, insieme agli indirizzi della prima casa e di altre, numeri di telefono, scuole e college frequentati e club.

I membri del registro sociale sono sproporzionatamente orientali e urbani. L'inclusione si basa sulla nascita, sul matrimonio o, occasionalmente, sulla domanda. Come è cambiata la "società" americana, sia nel senso ampio che in quello stretto, così è cambiata la composizione del Registro. Una volta limitato agli anglosassoni protestanti, il registro ora include afroamericani, ebrei e quelli di diversi gruppi etnici.

Bibliografia

Cullen, Carole. "Registro sociale". In Enciclopedia degli studi americani. A cura di George T. Kurian, Miles Orvell, Johnella E. Butler e Jay Mechling. Volume 4, pagg. 147–148. Danbury, NY: Grolier Educational, 2001.

Higley, Stephen Richard. Privilegio, potere e luogo: la geografia della classe alta americana. Lanham, Md .: Rowman & Littlefield, 1995.

PerryFrank