Regione dello Yukon

Regione dello Yukon, un'area associata al fiume Yukon e al territorio dello Yukon nel nord-ovest del Nord America. Il fiume Yukon, formato dalla confluenza dei fiumi Lewes e Pelly, scorre a nord-ovest attraverso il territorio dello Yukon in Alaska e poi a sud-ovest dall'incrocio con il fiume Porcupine per svuotarsi attraverso un immenso delta (largo da ottanta a novanta miglia) nel Mare di Bering . Con una lunghezza di 1,979 miglia, il fiume Yukon è il terzo fiume più lungo del Nord America. A causa della sua posizione estrema a nord, gran parte del fiume è ghiacciato da ottobre a giugno.

Il territorio dello Yukon prende il nome dal fiume Yukon, che drena più di due terzi delle 205,345 miglia quadrate dello Yukon. Yukon probabilmente deriva dalla parola indiana Gwich'in "Youcon" che significa "grande fiume". Si pensa che la storia umana dello Yukon sia iniziata in epoca preistorica con l'attraversamento degli umani dall'Eurasia. Al tempo del primo esploratore europeo conosciuto, Martin Frobisher (1576), la regione ospitava molti popoli nativi americani come Dene, Inland Tlingit, Gwitch'in, Han, Kaska, Tagish e Tutchone . Questi gruppi conducevano una vita prevalentemente nomade, migrando con la loro principale fonte di cibo, i caribù. Frobisher era alla ricerca del passaggio a nord-ovest mentre gli esploratori successivi cercavano nuove fonti per il commercio di pellicce e nuove conoscenze della regione.

Il governo canadese acquisì lo Yukon dalla Hudson Bay Company nel 1870 e lo amministrò come parte dei Territori del Nordovest. La famosa corsa all'oro nella regione del fiume Klondike nel 1890 portò migliaia di persone nello Yukon. Questo grande afflusso spinse il governo canadese ad approvare nel 1898 lo Yukon Act, che creò un territorio separato dello Yukon con capitale a Dawson. Nel 1952, la capitale fu trasferita a Whitehorse.

Nel 1999 la popolazione del territorio dello Yukon era 31,070 con la maggior parte delle persone che vivevano nella capitale. La regione è dominata dalle grandi montagne che formano il margine occidentale del Nord America. La catena montuosa di Saint Elias nel territorio sud-occidentale dello Yukon contiene il Monte Logan (19,850 piedi), la montagna più alta del Canada. La posizione delle montagne influenza il clima, che è principalmente continentale subartico, con inverni lunghi, freddi e secchi ed estati brevi, secche e calde. Le montagne

impedire alla mite aria del Pacifico di raggiungere la maggior parte della regione. Gran parte dello Yukon ha permafrost continuo, che limita la costruzione di strade e edifici. All'inizio degli anni 2000 l'economia dello Yukon dipendeva dall'estrazione mineraria (zinco, argento, oro e rame), dalla silvicoltura e dal turismo. Quasi un quarto di milione di persone visitano ogni anno la natura selvaggia in gran parte incontaminata e i siti storici della corsa all'oro del Klondike.

Bibliografia

Coates, Kenneth S. e William R. Morrison. Terra del sole di mezzanotte: una storia dello Yukon. Edmonton, Alberta, Canada: Fast, 1988.

Janet S.fabbro