Rapporto Kinsey

Il rapporto Kinsey è composto da due studi di Alfred Kinsey che esplorano la sessualità maschile e femminile. Studi scientifici dettagliati basati su undicimila interviste, Comportamento sessuale nel maschio umano (1948) e Comportamento sessuale nella femmina umana (1953), sfidò le convinzioni ampiamente condivise sulla sessualità umana, inclusa la letteratura medica prevalente che postulava che le donne non fossero esseri sessuali. Il lavoro di Kinsey separava efficacemente la sessualità dalla moralità e sottolineava l'importanza dell'adattamento sessuale per un'unione stabile. Più di qualsiasi libro precedente, gli studi di Kinsey hanno posto il sesso sulla scena nazionale e hanno ispirato il discorso pubblico sulla sessualità americana.

Kinsey, un biologo di formazione, fu coinvolto nella ricerca sul sesso nel 1938, quando fu incaricato di un corso interdisciplinare su matrimonio e famiglia presso l'Indiana University. Sebbene i medici si fossero impegnati nella ricerca sul comportamento sessuale negli anni '1920 e '1930, tale ricerca rimase controversa. Secondo i resoconti di Kinsey, ha cercato di riconfigurare la ricerca sessuale, di liberarla dal giudizio morale e di trattarla come farebbe uno scienziato dalla raccolta dei dati alla sua presentazione, piena di tabelle, grafici e una revisione completa della letteratura sul campo. . Ha riunito e formato un team di ricercatori e intervistatori che hanno raccolto oltre diciottomila interviste a uomini e donne. Kinsey ha condotto personalmente ottomila interviste.

Fino alla pubblicazione del Rapporto Kinsey, l'esposizione del pubblico ad argomenti sulla sessualità umana era avvenuta principalmente attraverso corsi di igiene, in cui gli insegnanti avvertivano dei pericoli delle malattie sessualmente trasmissibili, della masturbazione e di qualsiasi atto sessuale ritenuto al di fuori di una norma strettamente definita. Nessuno avrebbe potuto prevedere l'entità della risposta agli studi di Kinsey. La richiesta per il suo Comportamento sessuale nel maschio umano ha superato di gran lunga la sua tiratura. Il libro ha venduto 250,000 copie e ha trascorso ventisette settimane sul New York Times elenco dei best seller. Il suo Comportamento sessuale nella femmina umana è stato anche un bestseller in fuga.

I membri della comunità scientifica hanno condannato gli studi di Kinsey per quelli che sostenevano fossero metodi scientifici speciosi e conclusioni contaminate dagli atteggiamenti culturali di Kinsey verso il sesso. Inoltre, le sue scoperte hanno scioccato i moralisti tradizionali. Il grande pubblico, tuttavia, sembrava pronto a consumare ciò che il rapporto aveva da offrire. Poiché i dati di Kinsey erano così estesi, il suo rapporto ha offerto ai lettori la documentazione di un'ampia gamma di variazioni sessuali e ha rivelato una vasta corrente sotterranea di pratiche sessuali che contrastavano ciò che il pubblico aveva ritenuto essere la "norma" sessuale. In un momento in cui la televisione esaltava particolarmente un'immagine di vita familiare del tutto priva di sesso, Kinsey ha rivelato che la masturbazione e le carezze prematrimoniali erano quasi universali e che le donne, come gli uomini, erano esseri sessuali. Inoltre, oltre un terzo dei maschi adulti ha avuto esperienze omosessuali.

Sebbene ampiamente rinunciato per la pretesa che i dati sessuali potessero essere o addirittura dovessero essere presentati come una scienza oggettiva priva di discussioni sulle implicazioni morali o sociali, il lavoro di Kinsey ha alterato per sempre il panorama sessuale americano. Di particolare interesse sia negli anni Cinquanta che all'inizio del XXI secolo furono le sezioni del rapporto che discutevano di episodi di pedofilia. Il contesto scientifico del rapporto ha legittimato la discussione aperta sui temi sessuali nei media, nelle università e tra le mura domestiche. Il Rapporto Kinsey ha incoraggiato una discussione più aperta sull'omosessualità, che Kinsey ha presentato come un'altra forma di attività sessuale, e la sessualità femminile.

Bibliografia

D'Emilio, John e Estelle B. Freedman. Questioni intime: una storia della sessualità in America. New York: Harper e Row, 1988.

Jones, JH Kinsey: una vita pubblica / privata. New York: Norton, 1997.

Leslie J.Lindenauer